Zardini (Pd): «Unità è sinonimo di responsabilità»

L'onorevole Diego Zardini, del Partito Democratico, ha commentato favorevolmente il discorso pronunciato dal presidente del Consiglio Mario Draghi al Parlamento.

Diego Zardini
L'onorevole Diego Zardini.
New call-to-action

L’onorevole Diego Zardini, del Partito Democratico, ha commentato favorevolmente il discorso pronunciato dal presidente del Consiglio Mario Draghi al Parlamento. «Indica la via giusta per affrontare con serietà e determinazione i problemi che il Paese ha di fronte. Assi portanti dell’azione politica che guiderà l’esecutivo saranno sconfiggere la pandemia, investire le ingenti risorse europee, mettere al centro la sostenibilità sociale, economica e soprattutto ambientale nel modello di sviluppo del prossimo futuro; pensare alle nuove generazioni, con coraggio e lungimiranza».

«Le urgenze sono sicuramente legate al superamento di una situazione di emergenza sul piano sanitario ed economico. Sbloccare, a livello europeo, la consegna delle dosi di vaccino e accelerare massimamente sul piano vaccinale per concluderlo al più presto» prosegue. «Implementare il piano nazionale di ripresa e resilienza per un utilizzo intelligente, lungimirante e innovativo delle risorse europee. Salvare e rilanciare il sistema economico produttivo aiutando gli italiani a superare la crisi sociale».

LEGGI ANCHE Melotti: «Massimo sostegno a Draghi, l’anomalia è a Verona»

«Siamo di fronte a una maggioranza molto eterogenea. È un dato innegabile ma, come detto dal presidente del Consiglio, non siamo di fronte ad una formula politica, ad una alleanza elettorale o partitica» continua. «Siamo di fronte ad un governo di unità nazionale dove le forze politiche hanno fatto un passo avanti verso la responsabilità. Non sarà facile, ma se l’obiettivo è di far uscire l’Italia dal tunnel questo ci aiuterà a superare le difficoltà tra i gruppi politici».

«La serietà che dimostreranno i partiti e la capacità di Draghi e dei Ministri ci mettono nelle condizioni di avere successo. L’Italia e gli italiani lo meritano, noi non possiamo deluderli» conclude.