Tutto l’Alto Adige diventa zona rossa, Napoli in crisi

Sono 32.616 i nuovi casi di positività al coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore (7.195 in meno rispetto a ieri). Lunghe file per accedere agli ospedali a Napoli, Alto Adige diventerà zona rossa.

ambulanze napoli covid coronavirus

Sono 32.616 i nuovi casi di positività al coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore (7.195 in meno rispetto a ieri, come sempre durante il weekend). Le vittime sono 331 (94 in meno rispetto a ieri).

Sono stati infatti 191.144 i nuovi tamponi effettuati, circa 40mila in meno. Lo riportano i dati diffusi dal ministero della Salute. Complessivamente sono 935.104 i contagiati, comprese vittime e guariti, mentre il totale dei morti è di 41.394.

Intanto a Napoli si registrano gravi difficoltà negli ospedali. «Ci sono file di ambulanze e auto private in tutti gli ospedali di Napoli, Cotugno, Cardarelli, Ospedale del Mare sono tutti in crisi totale nel ricevere i pazienti covid». Questo l’allarme lanciato all’Ansa da Giuseppe Galano, responsabile del 118 a Napoli e coordinatore della rete regionale del soccorso d’emergenza.

«Stiamo portando – spiega – pazienti anche all’ospedale Pellegrini e al San Paolo, perché ormai non riusciamo più a smaltire con i grandi ospedali. Ma anche queste strutture vanno in difficoltà perché hanno pochi posti riservati ai sospetti covid e si ingolfano velocemente. La situazione è questa a Napoli ma so che è molto difficile anche nelle Asl della provincia».

Tutto l’Alto Adige, inoltre, diventa zona rossa. «L’andamento epidemiologico con i numeri in costante crescita e il sempre maggior numero di comuni dichiarati zona rossa lo impongono. È inutile ormai applicare due provvedimenti diversi», dice all’Ansa il governatore Arno Kompatscher, che nelle prossime ore firmerà l’ordinanza. Spostamenti tra i comuni saranno concessi solo per motivi di lavoro, salute, studio e urgenze inderogabili. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 781 nuovi casi su 2998 tamponi e 4 decessi. (Ansa)