Tornano le sanzioni per chi fa circolare i veicoli con fermo fiscale

Gli organi di polizia stradale dovranno applicare la sanzione amministrativa pecuniaria da 1.984 a 7.937 euro per chiunque faccia circolare un veicolo sottoposto a fermo fiscale.

controlli velocità

Il Ministero dell’Interno, con una circolare del 22 novembre 2022, ha modificato il proprio parere in merito alla possibile applicazione dell’art. 214 c. 8 del CdS, nell’ipotesi di circolazione con un veicolo sottoposto a fermo fiscale per effetto di quanto previsto dall’art. 86 del DPR n. 602/1973.

Gli organi di polizia stradale dovranno dunque applicare la sanzione amministrativa pecuniaria da 1.984 a 7.937 euro prevista dall’art. 214 c. 8 CdS, senza applicare anche le sanzioni accessorie del sequestro e della successiva confisca. La sanzione si applica a chiunque conduca il veicolo, anche se diverso dal proprietario a cui andrà comunque notificato il verbale.

«È un’importante novità che potrà avere pesanti ricadute sulle migliaia di veicoli oggi in circolazione sottoposte a fermo fiscale da parte delle numerose concessionarie di riscossione», afferma il comandante della Polizia locale di Verona, Luigi Altamura.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv