Patrick Zaki sarà scarcerato, ma non assolto

Patrick Zaki si trova in carcere, accusato di diffusione di false informazioni attraverso articoli di giornale e successivamente di reati più gravi, da 668 giorni. Stamattina, a Mansura, Egitto, si è svolta la terza udienza del processo a suo carico.

Patrick Zaki
Patrick Zaki
New call-to-action

Patrick Zaki sarà scarcerato, ma non assolto, secondo quanto riporta l’Ansa. Questa mattina a Mansura, in Egitto sul delta del Nilo, si è svolta la terza udienza del processo a carico dello studente egiziano dell’università di Bologna sotto accusa per diffusione di false informazioni attraverso articoli giornalistici e detenuto in carcere esattamente da 22 mesi.

«Bene, bene, grazie»: alzando il pollice, così Patrick Zaki aveva risposto in precedenza al verdetto a un diplomatico italiano che gli chiedeva come stesse.

Lo studente ha risposto dalla gabbia degli imputati poco prima dell’inizio dell’udienza. Si è appreso che il diplomatico ha potuto parlagli brevemente per rappresentargli la vicinanza delle istituzioni italiane e Patrick ha ringraziato per quello che l’Italia e l’Ambasciata stanno facendo per lui. Il diplomatico italiano si era intrattenuto anche con i genitori di Patrick poco prima. Il primo febbraio si terrà la nuova udienza.

patrick zaki univr università di verona
Gli schermi al Polo Zanotto dell’Università di Verona dedicati a Patrick Zaki