Omicidio di Modena, arrestati due uomini

I due sono stati ripresi da una telecamera mentre si davano alla fuga.

Polizia tentato furto
Foto d'archivio

L’Ufficio del Pubblico Ministero di Modena ha ordinato l’arresto di due individui di 29 e 27 anni, entrambi cittadini nigeriani e in possesso di documenti di regolare permesso di soggiorno. Sussistono gravi indizi del loro coinvolgimento nell’omicidio di un giovane di 20 anni, anch’egli di origine nigeriana, accoltellato a morte due giorni fa nel cuore storico della città. Uno dei due arrestati è stato rinvenuto in possesso dell’arma utilizzata nel crimine, la quale è stata sequestrata.

Le dichiarazioni dei testimoni dell’omicidio, insieme alle registrazioni provenienti da telecamere di sorveglianza private e pubbliche, hanno costituito elementi essenziali per le attività investigative. Tali registrazioni hanno ripreso i due soggetti arrestati mentre fuggivano dalla scena del delitto. Grazie all’impegno degli agenti della Questura di Modena, in particolare della Squadra Volante e della Squadra Mobile, nonché del magistrato di turno, sono emersi in poco più di 24 ore gravi indizi a carico dei due arrestati, i quali sono ora oggetto di indagine per l’omicidio premeditato di Friday Endurance. La vittima è stata colpita da due profonde ferite al collo. Nonostante sia stato trasportato all’ospedale Baggiovara in condizioni critiche, Endurance è purtroppo deceduto poco dopo.

I due individui di 29 e 27 anni, che sono stati arrestati, sono stati individuati e trattenuti a Reggio Emilia, dove risiedono legalmente e sono in possesso di permesso di soggiorno regolare. Resta da chiarire il motivo per cui tutti e tre si trovavano a Modena la domenica pomeriggio, così come le ragioni alla base dell’omicidio. Entrambi gli arrestati erano stati segnalati in passato per traffico di droga, pertanto, l’ipotesi che l’omicidio sia correlato al mondo della droga è tra le principali linee investigative.