Niente pista da bob a Cortina, Zaia chiede altre gare

Dopo un lungo dibattito pubblico e politico, arriva la decisione sulla pista da bob a Cortina: non si farà. In vista delle Olimpiadi 2026, Zaia chiede altre gare.

olimpiadi invernali 2026 cortina

La costruzione della nuova pista da bob a Cortina D’Ampezzo è stata annullata. Pertanto, per le competizioni di bob, slittino e skeleton delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026, sarà necessario trovare una soluzione in un’altra nazione. A lungo si è discusso di Innsbruck.

Questo annuncio è stato fatto dal presidente del Coni, Giovanni Malagò, in un incontro del Comitato Olimpico Internazionale a Mumbai. Malagò ha ricevuto una comunicazione dal Governo, che ha deciso di non proseguire con il progetto della nuova pista, una decisione che ha trovato l’accordo del Cio.

LEGGI ANCHE: Verona, approvato lo stanziamento di 170mila euro per la nuova stella

«Alla luce di questo, chiedo che venga ridisegnata la distribuzione delle discipline che si disputeranno nei Giochi Olimpici, perché a Cortina arrivino altre gare» dichiara il presidente della Regione Veneto Luca Zaia.

LEGGI ANCHE: Riorganizzazione scuole: ecco gli accorpamenti nel Veronese

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

👉 SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM