Mazzata all’autonomia differenziata: 4 membri del comitato si dimettono

Quattro membri del comitato per l'autonomia differenziata si sono dimessi, incluso Giuliano Amato. Esprimono preoccupazioni sui costi dei Livelli essenziali delle prestazioni (LEP) e sul limitato coinvolgimento del Parlamento.

Roberto Calderoli, ministro Affari regionali
Roberto Calderoli, ministro per gli Affari regionali
New call-to-action

Autonomia differenziata: critiche sui costi dei Lep

Quattro membri del comitato incaricato di definire i Livelli essenziali delle prestazioni (LEP) su tutto il territorio italiano si sono dimessi, mettendo in difficoltà i lavori parlamentari per la riforma sull’autonomia differenziata promossa dal ministro Roberto Calderoli.

Gli ex presidenti della Corte Costituzionale Giuliano Amato e Franco Gallo, l’ex presidente del Consiglio di Stato Alessandro Pajno e l’ex ministro della Funzione pubblica Franco Bassanini hanno lasciato il progetto perché non ritengono più sussistere le condizioni per la loro partecipazione al Comitato. Sollevano infatti preoccupazioni sui costi dei LEP e sul limitato ruolo del Parlamento nella loro determinazione. A darne notizia per primo è stato Il Sole 24 Ore.

LEGGI ANCHE: Carcere di Verona: aumenta la popolazione e il disagio psichico

Nella lettera inviata a Calderoli e al presidente del comitato, Sabino Cassese, i dimissionari affermano che alcuni problemi fondamentali restano ancora irrisolti. Sottolineano che la definizione dei LEP richiede una valutazione globale delle risorse finanziarie effettivamente disponibili in Italia. Suggeriscono che questa valutazione dovrebbe essere lasciata al Parlamento, non al Governo. Una valutazione materia per materia, sostengono, potrebbe mettere in crisi la copertura finanziaria dei LEP necessari per garantire l’esercizio dei diritti civili e sociali nelle aree lasciate per ultime.

I quattro costituzionalisti hanno già proposto modifiche alla riforma durante i lavori del comitato, ma i loro suggerimenti sono stati respinti, motivando così le loro dimissioni.

LEGGI ANCHE: Scipione a Verona raddoppia, il bus serale diventa a chiamata in nuove zone

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM