Italia e leader occidentali: «Fermo sostegno a Israele»

I leader di Italia, Usa, Regno Unito, Francia e Germania ribadiscono il sostegno allo Stato di Israele e lo sosterranno «nei suoi sforzi per difendersi e proteggere il suo popolo».

guerra israele
New call-to-action

La Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha partecipato ieri sera a una riunione telefonica con il Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, il Primo Ministro britannico, Rishi Sunak, il Presidente della Repubblica Francese, Emmanuel Macron, e il Cancelliere tedesco, Olaf Scholz, dedicata all’esame della grave crisi apertasi dopo l’attacco di sabato scorso perpetrato da Hamas ai danni dello Stato di Israele.

LEGGI ANCHE: Verona attende il sorriso di Papa Francesco

I cinque Capi di Stato e di Governo hanno espresso «un fermo sostegno ad Israele e una inequivocabile condanna degli spaventosi atti criminali di Hamas, che hanno causato un terribile numero di vittime innocenti, inclusi bambini, donne ed anziani. Si è quindi discusso delle iniziative politiche più urgenti da intraprendere insieme. La tutela della vita degli ostaggi, a partire dai bambini anche di tenera età, è una priorità assoluta e su di essa si concentreranno gli sforzi diplomatici», si legge nella nota di Palazzo Chigi.

La Presidente Meloni, nel riaffermare il diritto di Israele a difendersi, ha indicato la necessità di operare per evitare un ampliamento della crisi a livello regionale e per tutelare la popolazione civile coinvolta.

I cinque Capi di Stato e di Governo hanno concordato di mantenersi in costante contatto nel prosieguo della crisi.

LEGGI ANCHE: Arresto cardiaco in strada a Verona: rianimato con il 118 al telefono

Il comunicato congiunto

«Oggi noi – il Presidente Macron della Francia, il Cancelliere Scholz della Germania, il Primo Ministro Meloni dell’Italia, il Primo Ministro Sunak del Regno Unito e il Presidente Biden degli Stati Uniti – esprimiamo il nostro ferreo e unito sostegno allo Stato di Israele e la nostra inequivocabile condanna di Hamas e dei suoi atroci atti di terrorismo.

Rendiamo chiaro che le azioni terroristiche di Hamas non hanno alcuna giustificazione, nessuna legittimità e devono essere universalmente condannate. Non c’è mai alcuna giustificazione per il terrorismo. Negli ultimi giorni, il mondo ha assistito con orrore mentre terroristi di Hamas massacravano famiglie nelle loro case, uccidevano più di 200 giovani che si godevano un festival musicale e rapivano donne anziane, bambini e intere famiglie, che ora sono tenuti in ostaggio.

I nostri paesi sosterranno Israele nei suoi sforzi per difendersi e proteggere il suo popolo da tali atrocità. Sottolineiamo inoltre che questo non è il momento per nessuna parte ostile ad Israele di sfruttare questi attacchi per cercare vantaggi».

LEGGI ANCHE: Parte lo sviluppo della Marangona: a breve l’accordo