Infrastrutture: 6 miliardi per nuove opere e manutenzioni in tutta Italia

Investimenti previsti dal nuovo schema di contratto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con Anas.

lavori stradali cantiere
Foto d'archivio
New call-to-action

Sei miliardi di euro destinati alle strade statali tra manutenzioni e nuove opere in tutta Italia. È quanto prevede lo schema del nuovo contratto di programma Anas, elaborato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, sulla base delle indicazioni del vicepresidente del Consiglio e ministro Matteo Salvini e delle richieste avanzate dalle Regioni, con benefici attesi in tutto il territorio.

In particolare, circa 3 miliardi sono destinati alla realizzazione di nuove opere, così consentendo l’avvio di lavori per l’importo complessivo di 18 miliardi. Grande attenzione per la sicurezza delle opere esistenti con 2,8 miliardi destinati alle attività di manutenzione e agli investimenti tecnologici.

LEGGI ANCHE: Sottopasso via Città di Nimes: eppur si muove

Allo sviluppo di studi e progettazioni sono destinati circa 130 milioni di euro: una scelta strategica per consentire al Ministero di disporre di progetti aggiornati e attendibili con le relative autorizzazioni per il prossimo ciclo di programmazione, e ad Anas di mettere più velocemente a terra le opere nel prossimo futuro.

I 6 miliardi di risorse statali oggi allocati potranno essere integrati dalle risorse del Fondo di sviluppo e coesione 2021-2027, in base alle proposte delle Regioni.

LEGGI ANCHE: “Le Iene” a Verona per il caso Citrobacter: «L’analisi genomica ce l’hanno da diversi giorni»