Attacco Iran a Israele, Meloni: «Forte preoccupazione»

Il bilancio è di una trentina di feriti, Israele dichiara di aver intercettato il 99% dei circa 300 missili e droni lanciati dall’Iran. Riunione del G7 nel pomeriggio.

missili iraniani nord israele
Parti di missili iraniani caduti o intercettati nel nord di Israele. Fonte: @sentdefender su X

Nella serata di ieri, sabato 13 aprile, l’Iran ha attaccato Israele con droni e missili. L’esercito israeliano ha riportato che sono stati lanciati più di 300 fra droni, missili da crociera e missili balistici, ma il 99% è stato intercettato prima di raggiungere Israele.

Le forze di difesa israeliane hanno utilizzato il sistema “Iron Dome” e aerei da guerra, con il supporto anche dell’aviazione statunitense. L’attacco, atteso da tempo, è stato una risposta alle azioni precedenti di Israele, in particolare l’attacco all’ambasciata iraniana in Siria con la conseguente uccisione del generale delle Guardie rivoluzionarie Mohammad Reza Zahedi.

Le conseguenze in Israele sarebbero di una trentina di feriti.

L’Iran ha dichiarato alle Nazioni Unite che, considerando l’attacco a una risposta a quello di Israele, «la questione può considerarsi conclusa». Non è chiaro se Israele risponderà e come, ma sono in programma incontri di alto livello per discutere la situazione.

LEGGI ANCHE: Ladri di biciclette a Verona, i consigli della Polizia locale e il video del furto

La Presidenza italiana del G7 ha convocato per il primo pomeriggio di oggi una conferenza in collegamento a livello leader, per discutere dell’attacco iraniano.

La presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha dichiarato: «Il Governo italiano ribadisce la condanna agli attacchi iraniani contro Israele. La presidenza italiana del G7 ha organizzato per il primo pomeriggio di oggi una conferenza in collegamento a livello dei leader. Esprimiamo forte preoccupazione per una destabilizzazione ulteriore della regione e continuiamo a lavorare per evitarla».

Il ministro degli Esteri Antonio Tajani ha dichiarato: «Seguiamo con attenzione e preoccupazione quanto sta accedendo in Medio Oriente. Sono in costante contatto con le Ambasciate d’Italia a Tel Aviv e a Teheran. Sentiti il Presidente del Consiglio e il Ministro della Difesa, il Governo è pronto a gestire qualsiasi tipo di scenario».

LEGGI ANCHE: Verona, entrano in servizio 17 nuovi medici di base (su 213 zone carenti)

AGGIORNAMENTO: la riunione del G7

La Presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha presieduto oggi una riunione in videoconferenza dei Capi di Stato e di Governo G7, convocata in seguito all’attacco iraniano contro Israele.

Al termine della discussione, i Leader G7 hanno adottato una dichiarazione congiunta che condanna fermamente il lancio di droni e missili dall’Iran, ribadendo pieno sostegno alla sicurezza di Israele.

I G7 hanno sottolineato l’esigenza di evitare un’ulteriore escalation, invitando le parti ad astenersi da azioni volte ad acuire la tensione nella Regione.

A tale scopo, i G7 hanno rivolto un appello per porre fine alla crisi a Gaza attraverso la cessazione delle ostilità e il rilascio degli ostaggi da parte di Hamas. Hanno infine garantito la prosecuzione dell’aiuto umanitario verso la popolazione palestinese.

LEGGI ANCHE: L’Hellas Verona acquista il centro sportivo Bottagisio