Nuovi alberi nel parco del cimitero, al via gli interventi di Amia

Nell’ambito del lavoro che Amia sta svolgendo sulle alberature cittadine, saranno sostituiti circa quindici alberi. Nei prossimi giorni, verranno affissi cartelli informativi.

New call-to-action

Nel corso dell’ultima indagine sullo stato di salute degli alberi in tutta la vasta area parco antistante il cimitero monumentale, sono emersi vari interventi urgenti da svolgere. In queste settimane, sono dunque in corso potature e alleggerimenti di alcuni alberi ed è prevista la sostituzione di 13 esemplari, tra cui anche alcuni cipressi del viale alberato che porta al camposanto. Si tratta di alberi che non hanno superato le indagini strumentali (prove di trazione e di tomografia), vale a dire una sorta di fotografia della sezione del fusto alla base che permette di immortalarne precisamente le condizioni di stabilità.

Nei prossimi giorni, come è ormai consuetudine, saranno affissi nell’area dei cartelli informativi che riportano alla piattaforma SiGi del Comune dove, come da Regolamento, vengono caricate tutte le perizie di stabilità eseguite sulle piante cittadine ritenute a rischio all’esame visivo e strumentale.

Alcuni dei nuovi alberi – 11 nel dettaglio – sono già stati messi a dimora mentre la conclusione dell’intervento con la piantumazione degli ultimi cipressi sostituiti, è prevista per il prossimo inverno.

«Si tratta di un tempo d’attesa necessario, dettato dall’esigenza di rispettare i regolari ritmi della natura e tutelare così il benessere dei nuovi alberi», spiega il Dottore Forestale Francesco Donini, coordinatore Verde verticale dell’Amia.

In un’ottica di sempre maggior trasparenza e rendicontazione, inoltre, è in corso un aggiornamento al sito www.amiavr.it. Nella pagina Verde Pubblico, raggiungibile dall’home page, sarà attivata la sezione “Alberature” in cui saranno a portata di click anche tutti i pdf della documentazione di studio di ciascun albero su cui intervenire. I QR Code della pagina saranno stampati e affissi su appositi cartelli alcuni giorni prima dei lavori più significativi sulle alberature nelle aree cittadine.

«La tutela del patrimonio arboreo cittadino è fondamentale ma altrettanto deve esserlo il rispetto della sicurezza e pubblica incolumità e dunque alcuni abbattimenti, pur sempre supportati da altrettante nuove piantumazioni, sono inevitabili. Con questa rendicontazione puntuale di lavori e perizie, intendiamo coinvolgere nella condivisione delle informazioni tutti i cittadini interessati», sottolinea infatti il presidente dell’Amia Roberto Bechis.

Tra i prossimi interventi, in programma dalle prossime settimane, c’è una serie di potature, abbattimenti e sostituzioni tra le alberature presenti nei cortili degli istituti scolastici, dove da mesi l’Amia sta lavorando ad uno screening di tutte le piante.