Vodafone, avviato dialogo con sindacati: 1.130 esuberi

Vodafone Italia ha presentato il piano industriale ai sindacati e avviato un dialogo “per condividere una ridefinizione complessiva del modello operativo e della conseguente riduzione del perimetro organizzativo pari a 1.130 efficienze appartenenti a tutte le funzioni aziendali”.

Ci sono “l’obiettivo e l’impegno reciproco di individuare quanto prima soluzioni sostenibili per le persone e per l’impresa” sottolinea l’azienda che nel pomeriggio incontrerà le organizzazioni sindacali.

L’arrivo di Iliad avrebbe infatti portato a una “straordinaria pressione competitiva, in particolare nel segmento mobile” con una forte contrazione di tutto il settore delle telecomunicazioni. È di solo 10 giorni fa l’accordo tra Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e Ugl telecomunicazioni con Tim che permettono di poter far uscire dall’azienda anticipatamente e volontariamente 4.300 lavoratori nel biennio 2019-2020, utilizzando lo strumento “di sopensione” della legge Fornero e per altri 314 dipendenti utilizzando “quota 100”.