Transpotec, a Verona il dibattito sulla logistica tra politica e tecnica

Negli spazi di Veronafiere si tiene dal 21 al 24 febbraio l’edizione 2019 di Transpotec, il Salone degli spazi e della logistica. ALIS, l’Associazione logistica dell’intermodalità sostenibile, promuove un ciclo di convegni e workshop, ai quali prenderanno la parola autorità di governo, tecnici e stackeholders del mercato di riferimento fino alla chiusura dei lavori con la partecipazione del vicepremier Matteo Salvini prevista per sabato 23 febbraio.

L’apertura del ciclo di seminari è prevista per giovedì 21 febbraio con l’intervento del viceministro dello Sviluppo Economico Dario Galli e del sottosegretario con delega alla Mobilità Sostenibile del Ministero dell’Ambiente Vannia Gava.

Venerdì 22 febbraio partecipano il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Edoardo Rixi, il sottosegretario di Stato al Lavoro e alle Politiche sociali Claudio Durigon,  il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Giuseppina Castiello,  il sottosegretario con delega alla Mobilità Sostenibile del Ministero dell’Ambiente Vannia Gava e il sottosegretario per le Infrastrutture ed i Trasporti Armando Siri.

tav salvini

Sabato 23 sarà il turno del sindaco di Verona Federico Sboarina, del presidente del Veneto Luca Zaia e del vicepresidente del Consiglio dei Ministri Matteo Salvini.

Una partecipazione significativa per l’associazione nata nel 2016 in rappresentanza di un settore, quello della logistica intermodale, del tutto nuovo. Con 1350 imprese associate, oltre 150mila operatori del settore, oltre 105mila mezzi, più di 140.300 collegamenti marittimi annuali e più di 120 linee di Autostrade del Mare, interporti e porti in qualità di soci onorari insieme alle Università, Alis si pone come un unicum di integrazione nella catena logistica.

“A Verona intendiamo fornire un nostro forte e qualificato contributo all’informazione ed al confronto – dice il presidente di Alis Guido Grimaldi – perché oggi il ruolo che siamo istituzionalmente chiamati a rivestire, è quello di collettore di istanze degli operatori del settore ed artefici di un laboratorio strategico per lo sviluppo dell’economia del Paese e della sostenibilità ambientale. Presenteremo su scala euromediterranea le potenzialità del sistema trasportistico, portuale, logistico e commerciale italiano ai delegati politico-istituzionali e agli operatori economici italiani ed esteri. La mission di ALIS è sempre centrata sullo sviluppo di un intenso e fattivo dialogo con il Governo, attraverso i suoi massimi esponenti, ed è volto a favorire le istanze degli associati e la nascita di nuovi scambi e linee commerciali”.

Una vetrina significativa nella piazza veronese, strategica per il nodo infrastrutture – il polo intermodale Quadrante Europa rappresenta un vertice di livello europeo nella logistica – anche dal punto di vista dell’alta velocità, sulla quale non mancheranno pressioni al numero due del governo per il suo appoggio al completamento dell’opera.