Settimana Veronese della Finanza: quali opportunità per Verona con il Next generation Eu?

Comincia ufficialmente questa sera la 16esima edizione della Settimana Veronese della Finanza, organizzata da Verona Network: un appuntamento per approfondire i temi di attualità più rilevanti in ambito economico assieme ad autorità ed esperti del settore.

europa - commissione europea - bandiera bandiere

Next generation, quali opportunità per Verona?
Clicca sull’immagine qui sotto e guarda la diretta

L’appuntamento è in diretta su Radio Adige TV, canale 640 del digitale terrestre, alle ore 18 e poi in replica alle 21.30, oltre che sulle pagine Facebook di Radio Adige e Daily Verona e il canale Youtube della radio-televisione.

Tema al centro di questa serata il Piano Nazionale di Ripresa Resilienza e, in particolare, le opportunità all’orizzonte per Verona grazie al Next Generation EU. Matteo Scolari, direttore di Verona Network, e Beppe Giuliano, direttore del giornale L’Adige, condurranno i dialoghi, gli interventi e le riflessioni di Paolo Borchia, europarlamentare della Lega, Luca Perego, capo unità “Innovation and Eit” alla Commissione europea, Giulio Fezzi, presidente di Phoenix Capital, Luca Predomo, direttore esecutivo it e hr recruiter di Phoenix Capital e infine Domenico Menorello, coordinatore dell’Osservatorio Parlamentare “Veralex”.

Venerdì 23 aprile si è svolta la presentazione ufficiale, che ha visto come ospiti il senatore Massimo Ferro, il segretario della Cgia di Mestre Renato Mason, il presidente di Apindustria Confimi Verona Renato Della Bella e il segretario della Cgil Verona Stefano Facci.

RIGUARDA L’INAUGURAZIONE DELLA 16^ SETTIMANA VERONESE DELLA FINANZA del 23 aprile

Matteo Scolari, direttore di Verona Network: «Con il Piano grandi opportunità anche per Verona»

In questo secondo evento, dopo quello inaugurativo della scorsa settimana, parliamo di Next Generation EU Italia. Ricordiamo che per far fronte alla crisi economica e sociale innescata dalla pandemia l’Europa ha messo a disposizione un piano di ripartenza che non si è mai visto nella storia continentale: un pacchetto di finanziamenti a lungo termine composto sia dal Quadro finanziario pluriennale 2021-2026, sia dal cosiddetto NextGenerationEU, lo strumento temporaneo da 750 miliardi pensato per stimolare la ripresa. Un totale di 1800 miliardi di euro». «Anche l’Italia, ovviamente beneficerà di questi fondi per ripartire il prima possibile, grazie a una liquidità che oggi è davvero necessaria. Si parla per il nostro Paese di 300 miliardi, una cifra enorme che va adottata con intelligenza e con strategia. Anche le città, oltre ai Paesi, potranno attingere a questo salvadanaio europeo, e quindi anche Verona: questa sera affrontiamo proprio le opportunità che potrebbero profilarsi all’orizzonte per il territorio scaligero».

Luca Predomo: «Ridurre le distanze è il nostro nuovo punto di forza»

«È stato un periodo complesso anche per Phoenix quello della pandemia, però siamo dei nativi “smart”, quindi conoscevamo già tutte le piattaforme digitali che si sono diffuse nell’ultimo anno. Chiaramente c’è stata una riorganizzazione interna, che ha portato nonostante la fase complessa all’incremento dell’organico, passando da 30 a 50 persone. Oltre a questo abbiamo diversificato il business, valutando anche le possibilità nel versante pubblico e cominciando l’iter di reperimento di fondi a lato del Next Generation EU. Quest’ultimo potrebbe essere molto importante per il nostro Paese, penso per esempio tra le varie key action al digital divide e alla sostenibilità, temi che devono essere trattati con molto interesse. Ridurre le distanze mediante la tecnologia ci consente di gestire situazioni critiche che prima non sarebbero potuto essere gestite: questa nuova abilità che ci ha contraddistinto nell’ultimo anno diverrà il punto di forza per il “new normal” che ci attende».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM