Settimana della Cultura d’Impresa, appuntamenti fino a venerdì

La XIX Settimana della Cultura d'impresa, promossa da Confindustria e Museimpresa, include convegni in diretta streaming, webinar, visite guidate, tour e mostre virtuali dal 5 al 20 novembre. Domani lancio del progetto "Debate per la cultura d'impresa".

Museo Zambon, presente alla XIX Settimana della Cultura d'Impresa.

Annunciati gli appuntamenti a Verona e provincia della XIX edizione della Settimana della Cultura d’Impresa, la rassegna di eventi completamente virtuale promossa da Confindustria in collaborazione con Museimpresa, dal 5 al 20 novembre 2020 un articolato programma di eventi digitali approfondirà i temi relativi alla cultura d’impresa.

“CAPITALE ITALIA. La cultura imprenditoriale per la rinascita del Paese” è il tema al centro di questa edizione, con l’obiettivo di riportare l’attenzione sul ruolo dell’impresa e dell’imprenditore, intesi come motori di innovazione, creatori di ricchezza, propulsori di benessere e coesione sociale.

In particolare:

  • Associazione Museo Nicolis: dal 5 al 20 novembre sarà disponibile online la videointervistaLa cultura imprenditoriale per la rinascita del Paese” a Silvia Nicolis, Presidente del Museo Nicolis e Vice Presidente Museimpresa. Il video è disponibile sui canali social del Museo Nicolis.
  • Osservatorio Monografie d’Impresa: disponibile in streaming l’evento “Cultura industriale e identità territoriale, un indiscusso intreccio di valori”.

«Ciò che caratterizza l’Italia è la capacità di resilienza, che vale molto più che per altre nazioni. Basti pensare a tutti i fatti che hanno caratterizzato gli ultimi novant’anni della storia del nostro Paese: dalla grande depressione del 1929 ai due conflitti mondiali, dagli anni del terrorismo a quelli della stagione di Mani Pulite fino alla più recente grande recessione del 2008. Da tutto questo l’Italia si è ripresa e ricostruita, lentamente e faticosamente -, afferma Antonio Calabrò, presidente di Museimpresa -. Dal passato e dalla conservazione della memoria – custodita anche grazie all’impegno delle imprese italiane e dei loro archivi e musei – dobbiamo cogliere le chiavi per superare questa ennesima sfida contemporanea avendo ben presente che non si può essere resilienti senza innovare e viceversa è impensabile essere innovativi senza essere resilienti nei periodi di crisi e di difficoltà».

Come una vera e propria maratona digitale, questa diciannovesima edizione include convegni in diretta streaming, webinar, visite guidate, tour e mostre virtuali che racconteranno ai visitatori l’immenso patrimonio culturale custodito all’interno dei musei e degli archivi di grandi, medie e piccole imprese italiane. Sono oltre settanta le iniziative virtuali che coinvolgono gli associati a Museimpresa. Da Ivrea a Verona, da Treviso a Perugia, da Firenze a Biella, Napoli e Fabriano sono molteplici le città, oltre alle capitali industriali come Milano e Torino, dove la comunità e le imprese si riconoscono in uno stesso progetto comune. 

Uno sguardo privilegiato è concentrato sul tema educational sul legame con le scuole, interlocutori fondamentali per trasmettere i valori della cultura d’impresa alle nuove generazioni. Sono diverse le attività digitali dedicate ai giovani, come il PMI DAY organizzato da Assolombarda, in programma il 20 novembre, per raccontare ai ragazzi delle scuole superiori quattro aziende del territorio e avvicinarli al mondo del lavoro, valorizzando l’importanza del saper fare e trasmettendo i valori positivi dell’impresa.

Domani 17 novembre ore 16.00 in diretta streaming sulla piattaforma online di LIUC ci sarà il lancio del progetto “Debate per la cultura d’impresa”: il primo corso di Debate sul rapporto tra impresa, società e cultura nato dalla collaborazione tra LIUC – Università Cattaneo, Museimpresa, Fondazione Dalmine, Archivio del Cinema Industriale e della Comunicazione d’Impresa, Società Nazionale Debate Italia e Fondazione Giuseppe Merlini. Le lezioni, completamente gratuite, iniziano il 17 novembre per concludersi a gennaio 2021 coinvolgendo oltre un centinaio di scuole da tutta Italia. Museimpresa, insieme ai suoi associati, ha messo a disposizione l’esperienza decennale, i materiali e le collezioni per permettere ai corsisti di prepararsi al meglio attorno ai temi della cultura d’impresa e a sviluppare senso critico e capacità argomentative.

Chiude la XIX Settimana della Cultura d’Impresa la presentazione del volume “ARCHIVI D’IMPRESA”, il 20 novembre ore 17.30 in diretta streaming, un volume, edito da Anai, che raccoglie le esperienze di archivisti, storici d’impresa, manager, professionisti, funzionari pubblici che a vario titolo e con diverse competenze si sono occupati e si occupano di questo particolare tipo di archivi prodotti e conservati dal ricco e variegato sistema delle imprese italiane. Ne discuteranno Antonio Calabrò, Presidente di Museimpresa, insieme alle curatrici e Augusto Cherchi, Antonella Mulè, Marco Doria e Francesca Pino.