Reddito di cittadinanza, il momento della verità. Da domani via alle richieste

Il 6 marzo si aprono i termini per presentare domanda per il reddito di cittadinanza. Le richieste vanno presentate alle Poste, oppure ai Caf oppure – per chi fosse già in possesso di SPID, collegandosi al sito www.redditodicittadinanza.gov.it

“Già da oggi – conferma l’assessore regionale Elena Donazzan – presso i 39 Centri per l’impiego si trovano già avvisi  su come richiedere il reddito e le modalità di erogazione, anche se in questa prima fase operativa i Cpi non sono coinvolti direttamente.”

“Da aprile, dopo che l’Inps avrà verificato i requisiti dei richiedenti e le Poste avranno consegnato agli aventi diritto la carta prepagata che erogherà il reddito, i Centri per l’Impiego convocheranno i beneficiari per l’inserimento occupazionale” ha precisato ancora la Donazzan. I cartelli predisposti da VenetoLavoro e Regione Veneto e affissi nelle sedi dei Centri per l’impiego del Veneto spiegano che il reddito di cittadinanza deve essere richiesto a uffici postali, Caf e online.

Per presentare domanda bisogna essere in possesso del proprio Isee in corso di validità. L’Inps verificherà i requisiti e comunicherà al cittadino l’esito della richiesta tramite e-mail o sms. In caso di esito positivo, Poste Italiane contatterà il cittadino per fissare un appuntamento all’ufficio postale e ritirare la carta prepagata sulla quale sarà erogato il reddito.

I beneficiari del reddito saranno convocati dai Centri per l’Impiego successivamente al rilascio del reddito di cittadinanza da parte dell’Inps.