Microcredito, accordo tra UniCredit e Confcommercio Verona

Firmato l'accordo tra la banca e l’associazione di categoria per dare credito a realtà che sono escluse dai tradizionali prodotti bancari e che hanno impatti sociali positivi.

UniCredit e Confcommercio Verona hanno sottoscritto un accordo di collaborazione per avviare un programma di sostegno alle microimprese attraverso lo strumento del microcredito.

Il microcredito è rivolto alle piccole imprese che sono spesso escluse dall’accesso ai prodotti e servizi bancari tradizionali, imprese per lo più composte da giovani che incontrano difficoltà ad avere finanziate le proprie idee imprenditoriali. Questo nuovo accordo siglato tra le parti renderà più agevole l’accesso al credito.

Paolo Arena
Paolo Arena, presidente di Confcommercio Verona

Confcommercio Verona, selezionata da UniCredit come partner del programma di microcredito, valuterà le caratteristiche del progetto e la sua sostenibilità economico/finanziaria e, in caso di valutazione positiva, predisporrà una relazione propedeutica all’apertura della pratica con la Banca.

La partnership nel più ampio ambito della Social Impact Banking, il programma di UniCredit che ha l’obiettivo di identificare, finanziare e promuovere persone e imprese che possono avere un impatto sociale positivo. Dal lancio del progetto al 30 giugno 2019, la Social Impact Banking di UniCredit ha erogato 83,5 milioni di euro di prestiti a circa 2150 imprese, di cui 38 operazioni per 42 milioni di euro di impact financing e 2.103 prestiti di microcredito per un importo di 41,5 milioni di euro.

Luisella Altare

Dichiara Luisella Altare, Responsabile Region Nord Est di UniCredit: «La cooperazione tra UniCredit e Confcommercio Verona consentirà al nostro programma Social Impact Banking di sostenere aziende altrimenti escluse dai servizi bancari tradizionali. Potremo così offrire sostegno a quelle piccole imprese che animano il tessuto economico veronese e che hanno un reale impatto sociale. Vogliamo in questo modo confermare il nostro supporto all’economia reale e i riscontri finora ricevuti sul Territorio confermano la validità della strada intrapresa».

«Grazie a questa operazione che va ad ampliare l’offerta di servizio legati al credito da parte della nostra Associazione anche per il tramite di Confidi Veneto – dice Paolo Arena, Presidente di Confcommercio Verona – il credito per le imprese, anche nuove, può essere più facile e accessibile. Una importante opportunità per i giovani imprenditori che desiderino aprire una nuova attività, così come per gli imprenditori che abbiano bisogno di rilanciare la loro azienda».