METRO Italia sceglie Yard per una “cena del mattino”

L'appuntamento, riservato a ristoratori, giornalisti e politici, sarà in sei ristoranti italiani alle sei del mattino, e la città scaligera sarà rappresentata stanotte dal ristorante Yard. Le parole del titolare Natale: «L'obiettivo dell'evento è dialogare e fare luce sulle difficoltà che vive il nostro settore».

Jacopo Natale

METRO Italia, per sottolineare il sostegno alla ristorazione, organizza “La cena del mattino”: sei cene alternative, organizzate alle sei del mattino in sei città italiane, rivolte ad addetti del settore, giornalisti e politici.

“La cena del mattino” sarà un momento serio per evidenziare la situazione a cui sono costretti i ristoratori. Gli orari sono quelli consentiti dal Dpcm del 24 ottobre 2020 e l’iniziativa esprime la volontà di METRO Italia di proseguire nel segno di quanto già espresso insieme a FIPE in favore dell’Horeca, settore così duramente colpito dalle recenti misure introdotte con le limitazioni orarie.

Tra le città di questo tour gastronomico ci sarà anche Verona, stanotte, al ristorante Yard di Corso Cavour. Gli altri appuntamenti saranno a Bari, Firenze, Milano, Parma e Roma.

Jacopo Natale, titolare di Yard: «L’intento dell’iniziativa, riservato a ristoratori, giornalisti e politici, è creare un contenitore dove poter dialogare senza provocazione o protesta. L’obiettivo è conversare, anche con la stampa e il mondo politico, per trovare un punto d’incontro e fare luce sulle difficoltà che vive la categoria della ristorazione; il tutto nel rispetto dei protocolli sanitari».

«Ancora una volta METRO Italia esprime con questo gesto simbolico la propria solidarietà ai ristoratori riconoscendo il loro valore culturale oltre che economico -, afferma Tanya Kopps, CEO METRO Italia -. Nei fatti i bar e i locali serali perdono il principale servizio, in quanto proprio dalle 18 possono contare sui maggiori introiti. Molti di loro hanno già scelto la chiusura totale per non incorrere in inutili perdite. Per sostenere la loro causa, la nostra iniziativa farà un simbolico Giro d’Italia, tra i ristoranti che, interpretando la tradizione gastronomica nazionale, sono espressione di una parte fondamentale dell’identità del Paese, che vogliamo tutelare e preservare».