Mercati su aree pubbliche, in vendita solo generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici

Fiva-Confcommercio Verona, alla luce della confusione interpretativa dell'utlimo DPCM, chiarisce alcuni aspetti che riguardano i mercati e gli ambulanti.

Venditore ambulante
Venditore ambulante

Fiva-Confcommercio Verona, la federazione di Confcommercio che si occupa in particolare dei venditori ambulanti, «alla luce di articoli di stampa che hanno generato confusione» vuole chiarire che nei mercati su aree pubbliche è possibile vendere esclusivamente generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici.

«Solo chi svolge attività itinerante, al di fuori quindi dei mercati – specifica il presidente di Fiva-Confcommercio Verona Mirco Bresciani – può  porre in vendita, ai sensi dell’allegato 23 al DPCM 2 marzo 2021, una gamma più vasta di articoli: prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carni; fiori; piante; bulbi; semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati». 

«Come sempre – conclude Bresciani – siamo a disposizione delle amministrazioni comunali per collaborare in questa ulteriore, difficile fase che mette duramente a repentaglio la nostra categoria, che chiede interventi e ristori adeguati».

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM