L’ex ministro Fornero torna a Verona

L'ex titolare del Ministero del lavoro e delle politiche sociali durante il Governo Monti sarà ospite assieme a Carlo Cottarelli e Benedetto Della Vedova di +Europa Verona al Teatro Santissima Trinità il prossimo lunedì 16 ottobre.

L'ex ministro Elsa Fornero.
L'ex ministro Elsa Fornero.
New call-to-action

Verso l’Europa: le sfide per la politica e l’economia”. Questo il titolo del dibattito che si terrà il 16 ottobre dalle ore 18 alle 20 presso il Teatro Santissima Trinità, via Santissima Trinità 4, Verona, e che avrà come relatori l’ex ministro del lavoro e delle politiche sociali Elsa Fornero (promotrice della riforma delle pensioni omonima, Legge 92/2012), l’economista e già direttore del dipartimento Affari Fiscali del Fondo Monetario Internazionale Carlo Cottarelli e il deputato già sottosegretario di Stato al Ministero degli esteri Benedetto Della Vedova. In apertura i saluti del deputato e membro della Commissione Affari Costituzionali Riccardo Magi.

Le sfide che l’Italia deve affrontare, non da ultima la questione mediorientale, richiedono visione politica ed economica, oltre a un forte senso di responsabilità.

Il nostro Paese e l’attuale classe dirigente al governo saranno in grado non solo di rimanere agganciati ma anche di essere realmente protagonisti in Europa per realizzare i necessari cambiamenti in tema di riforme, diritti e politiche comuni? L’Unione Europea sarà capace di superare criticità, pregiudizi diffusi più o meno ad arte e sogni in parte disattesi per essere il baricentro di scelte strategiche e di indirizzo per i 27 Stati e oltre 448 milioni di abitanti che rappresenta?

L’attuale periodo storico mostra, ancora una volta, come il fronte economico e politico siano estremamente interconnessi per realizzare gli obiettivi della nostra sopravvivenza sullo scacchiere globale: crescita economica, una società più equilibrata in modo da redistribuire le risorse combattendo povertà e disuguaglianze, riduzione del debito pubblico senza più infierire sulle future generazioni, capacità di gestire fenomeni come immigrazione e cambiamenti climatici superando le logiche del consenso elettorale.

Non da ultimo, la UE dovrà essere sempre più paladina dei diritti e delle libertà conquistate dalle liberaldemocrazie, attualmente sotto attacco da autocrazie e dittature.

ISCRIVITI ALL’EVENTO

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM