La ministra Paola Pisano ha incontrato Impactscool a Verona

L’incontro a Verona con la Ministra per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione segna un nuovo importante riconoscimento per la prima impresa italiana a occuparsi di ricerca, consulenza e formazione dedicata al Futures Critical Thinking.

Ministra Paola Pisano incontra Impactscool
La ministra Paola Pisano all'incontro con Impactscool, in foto insieme ad Andrea Dusi e Cristina Pozzi

Nuovo riconoscimento per Impactscool, prima impresa italiana che si occupa di ricerca, consulenza e formazione dedicata al Futures Critical Thinking: nella giornata di ieri, venerdì 4 settembre, la Ministra per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione Paola Pisano ha deciso di incontrare il team a Verona.

L’impresa sociale, che dal 2017 svolge con successo attività di divulgazione in Italia e all’estero sui temi del domani, dalle tecnologie esponenziali alle professioni del futuro passando per le emergenze ambientali, ha sviluppato un approccio innovativo al “Futuro”, inteso come conoscenza sia umanistica che scientifica, e un metodo di analisi e previsione applicabile in ambito educazionale, imprenditoriale e sociale.

«Puntare sui giovani deve essere un investimento strutturato all’interno del Paese – ha affermato la Ministra per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione Paola Pisano –. Materie come la digitalizzazione, il pensiero computazionale, la cybersecurity, l’intelligenza artificiale e la gestione dei dati devono entrare nel percorso formativo dei nostri ragazzi».

«Occorre imparare a usare le tecnologie in modo non passivo, scoprire che attraverso di esse possiamo accedere a nuove opportunità, come lo smart working e l’eduzione a distanza. In questo processo di innovazione occorre sempre mettere al centro l’essere umano, riorganizzando la società e le aziende e tutelando i lavoratori e le persone».

Andrea Dusi
Andrea Dusi

«Un’educazione scolastica e una formazione professionale radicalmente riviste nei loro contenuti e metodi sono strumenti fondamentali per affrontare in modo consapevole i grandi cambiamenti sociali, economici, culturali e ambientali di oggi – dichiara il Presidente e co-fondatore Andrea Dusi –. Essere riconosciuti con Impactscool dalla Ministra Pisano come una delle realtà imprenditoriali e di formazione più virtuose ci onora e ci rafforza nell’idea che sia oggi indispensabile dare il proprio contributo allo studio, alla riflessione e alla condivisione dei temi legati al Futuro e allo sviluppo del pensiero critico a esso legato».

«Siamo felici che la Ministra abbia apprezzato soprattutto il nostro impegno nel fornire gli strumenti necessari per comprendere e vivere nel mondo digitale e tecnologico in cui siamo sempre più immersi. Con Impactscool da ormai tre anni ‘alleniamo’ studenti, aziende e professionisti a pensare e ‘costruire il futuro’, il migliore possibile, tanto in ambito nazionale che internazionale, lavorando in sinergia con enti pubblici come le Università, il Miur, aziende private, fondazioni, perseguendo così uno scopo pubblico attraverso un’iniziativa privata».

LEGGI ANCHE: Il potere dei dati per pensare al post Covid

Impactscool ha già ottenuto diversi prestigiosi riconoscimenti internazionali: Andrea Dusi è Climate Leader nella fondazione di Al Gore “Climate Reality Project” per il suo impegno a combattere il cambiamento climatico, mentre la Ceo e co-founder Cristina Pozzi è stata l’unica italiana scelta dal World Economic Forum come Young Global Leader 2019-2024, oltre a essere stata selezionata fra i 40 European Young Leaders 2020 da Friends of Europe.

In soli 3 anni di attività Impactscool ha formato oltre 25mila studenti in più di 500 eventi rivolti a studenti e cittadini e ha svolto più di 300 corsi di formazione in aziende e organizzazioni.