“InVigna”, la promozione del territorio riparte dai picnic nei vigneti

Picnic nei vigneti della Valpolicella al tempo del Covid: parte “InVigna”, progetto enogastronomico per promuovere i vini e la bellezza del territorio.

Progetto InVigna - Chiara Lavarini e Chezia Ambrosi
Chiara Lavarini e Chezia Ambrosi

Partirà sabato 27 giugno dall’azienda agricola Fugolo Gianluca, a Pescantina (Verona), l’iniziativa “InVigna”, un progetto enogastronomico che toccherà nelle diverse tappe alcune tra le principali cantine del territorio veronese. Il progetto è ideato da due giovani veronesi, Chezia Ambrosi e Chiara Lavarini, ed è patrocinato da Confagricoltura Verona e Coldiretti Verona.

Al tempo del Covid-19, la manifestazione si profila come l’ideale scenario per garantire il distanziamento, ma in completo relax nel verde e nella bellezza della natura. I vigneti, allestiti con luci, coperte e cassette di legno a fungere da tavolini, saranno la suggestiva cornice per lo svolgimento di un picnic, che sarà accompagnato dai vini della cantina ospitante.

Ad ogni partecipante, che potrà accreditarsi tramite prevendita online, sarà consegnato un cestino con prodotti tipici e verrà assegnato un posto all’interno del filare. Il calendario, in via di definizione, prevederà date nelle diverse zone della provincia veronese, allo scopo di riscoprire le bellezze del nostro territorio nella sua interezza.

Chezia Ambrosi e Chiara Lavarini, ideatrici del progetto, sono molto soddisfatte: «InVigna nasce per far vivere un’esperienza unica a contatto con la natura e si propone di valorizzare, anche in chiave turistica, il nostro territorio. In un momento difficile come quello che stiamo vivendo vogliamo ripartire dalle nostre eccellenze, diventa così un incontro diretto tra produttore e consumatore finale.  Ringraziamo Confagricoltura e Coldiretti per aver creduto in questo progetto».

«InVigna sarà l’occasione per tornare ad accogliere nelle cantine i Winelovers dopo mesi di chiusura» afferma Piergiovanni Ferrarese, presidente dei Giovani di Confagricoltura Verona. «Siamo felici di patrocinare un format che permetterà a molti veronesi e non di scoprire alcune cantine della provincia veronese. Una provincia che vanta alcune fra le più prestigiose realtà vitivinicole d’Italia, ambasciatrici nel mondo del Made in Italy. Abbiamo creduto fin da subito nell’evento, per la freschezza dell’idea, per le persone alla guida del progetto, ma soprattutto perché crediamo possa rappresentare un’importante occasione di promozione del nostro territorio, oltre che delle aziende vitivinicole e delle storie che queste rappresentano».

«In un contesto storico in cui è emerso ancora di più l’amore degli italiani per il proprio Paese – afferma Alex Vantini, delegato provinciale e regionale di Coldiretti Giovani Impresa –, facciamo un plauso a questa iniziativa che risponde in pieno al nostro bisogno di convivialità, di natura e di sapori unici, come quelli dei vini del nostro territorio. In Italia quattro cantine su dieci rischiano di chiudere in seguito al drastico calo delle attività, ma non possiamo permettere che le eccellenze del nostro territorio vadano perse».

La serata d’inaugurazione si svolgerà sabato 27 giugno nell’azienda di Gianluca Fugolo in via Mocenigo a Pescantina, cuore della Valpolicella classica, dove si potrà scoprire e “gustare” il territorio attraverso la produzione aziendale. Si partirà alle 19 con la degustazione dei vini della cantina; quindi alle 20 ci sarà la consegna dei cestini e l’inizio del picnic. Alle 21.30 sottofondo musicale acustico. Nel menu sono previsti salumi e formaggi nostrani, focacce, ottima frutta locale e una bottiglia di vino. In caso di maltempo il picnic sarà spostato a domenica 5 luglio. Informazioni: 329 7859891 o 346 0366108 oppure invigna2019@gmail.com.