In campo 565mila euro per aziende e lavoratori

Confcommercio Verona, Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltucs UIL di Verona, insieme nell'Ente Bilaterale del Commercio e dei Servizi della provincia di Verona, mettono in campo 565mila euro per i suoi aderenti.

alternanza lavoro computer smart working azienda ufficio

Confcommercio Verona, Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltucs UIL di Verona – insieme nell’Ente Bilaterale del Commercio e dei Servizi della provincia di Verona – con l’accordo sindacale del 23 marzo scorso hanno confermato anche per il 2021 gli interventi straordinari volti ad affrontare le situazioni di difficoltà e disagio causate a lavoratori e imprese dall’emergenza Covid-19 mettendo in campo ben 565mila euro per i suoi aderenti. L’emergenza epidemiologica da Covid-19 sta continuando ad incidere negativamente sull’economia e in modo particolarmente pesante nel settore del Terziario.

In questo contesto le Parti Sociali hanno valutato di sospendere anche per l’anno 2021 l’erogazione dei servizi normalmente erogati dall’Ente Bilaterale, fatta eccezione delle attività attinenti alla formazione di lavoratori e imprese, al fine di poter definire anche per quest’anno interventi straordinari.

LEGGI LE ULTIME NEWS DI ECONOMIA

Gli interventi rivolti alle aziende

  • concorso spese per la sanificazione dei locali
  • concorso spese per acquisto Dispositivi di Protezione Individuale e igienizzazione
  • concorso spese per sorveglianza sanitaria ed effettuazione tamponi
  • concorso spese per predisposizione Documento Valutazione dei Rischi per prevenzione rischio di infezione SARS-CoV-2.

Si potranno richiedere al massimo due tipologie di contributi per ciascuna azienda.

Gli interventi per i lavoratori

  • contributo sospensione attività lavorativa con utilizzo ammortizzatori sociali
  • sostegno alla genitorialità
  • assistenza per figli disabili
  • concorso spese per acquisto supporti informatici
  • contributo per congedi parentali non retribuiti
  • concorso spese assistenza anziani.

Si potranno richiedere, anche in questo caso, al massimo due tipologie di contributi per ciascun lavoratore.

La certificazione ISEE è stata confermata anche per quest’anno, ma non è obbligatoria. Qualora il lavoratore fosse in possesso della certificazione ISEE 2021 con un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) pari o inferiore a 35mila euro potrà ricevere un incremento di cento euro sull’importo erogato per ogni servizio.I dettagli e le condizioni per richiedere il servizio sono visibili sui regolamenti. Il termine ultimo per richiedere i contributi è fissato al 31/01/2022. Da lunedì 26 aprile 2021 è possibile inviare online dal sito dell’Ente Bilaterale del Commercio e dei Servizi della provincia di Verona le richieste di rimborso spese per le aziende e integrazioni al reddito per i lavoratori.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM