Federmanager, Bertoldi: «Collaborazione imprenditori e manager per ripartire»

Monica Bertoldi, presidente di Federmanager Verona, sottolinea la centralità della figura manageriale per la ripresa economica delle aziende. Per questo la territoriale prosegue anche da remoto le sue attività di formazione, puntando in particolare sulla figura del manager della sostenibilità.

Un anno partito positivamente il 2020 di Federmanager Verona, con tante idee e aspettative. Poi la chiusura di marzo e l’inizio di un periodo complesso che ha visto i manager interessati in prima persona nelle riorganizzazioni aziendali. 

«La risposta iniziale è stata positiva da parte dei manager e della stessa associazione di categoria – commenta Monica Bertoldi, presidente Federmanager Verona -. È stata messa in campo un’efficiente organizzazione per poter lavorare da remoto e per cercare delle alternative alle solite modalità di lavoro. Elasticità e flessibilità, d’altronde, sono proprio una delle caratteristiche del manager». 

Nei mesi primaverili ed estivi la territoriale è sempre rimasta aperta mettendosi a disposizione di tutti i soci e nel territorio veronese la perdita di posti manageriali non è stata considerevole, a differenza di altri territoriali del Veneto

«C’era una certa soddisfazione per come avevamo risposto alla prima ondata – rivela Bertoldi -. Ma nello stesso tempo, però, era concreta la speranza di poter riprendere a pieno regime nel mese di settembre. Adesso la positività, ogni tanto, viene a cedere e lascia spazio alla preoccupazione».

Imprenditori e manager insieme per la ripartenza economica

Anche durante questa seconda ondata Federmanager rimane attiva e soprattutto a livello nazionale sta portando avanti una grossa campagna per cercare accordi con Confindustria e le Istituzioni.

«L’obiettivo – prosegue Bertoldi – è far capire l’importanza della figura manageriale per la ripresa perché serve consapevolezza della necessità di cambiamento che sarà richiesta. Devono mutare modalità di lavoro, e lo smart working deve diventate codificato e organizzato, non più improvvisato. Per questo intendiamo proseguire con la formazione dei manager, puntando in particolare sulla figura del manager della sostenibilità». 

Sostenibilità che si declina in diversi ambiti, da quella ambientale a quello economica e sociale. Federmanager, con la sua Academy, ha avviato a questo percorso un centinaio di manager che ora sono pronti per dare concreto e competente supporto alle aziende. Mai come in questo momento storico, infatti, è decisiva la collaborazione tra imprenditore e manager per riprendere con il 2021 sotto il segno della rinascita. 

«Cercheremo di proseguire con il planning da remoto – conclude Bertoldi, presidente Federmanager Verona – sperando di fare presto attività in presenza: mai come in questi mesi abbiamo constatato la centralità del dialogo e del confronto faccia a faccia, e la necessità di essere in presenza per poter fare network. Inoltre, abbiamo avviato dei lavori con Confindustria Verona: l’interesse comune è quello di far ripartire la nostra economia, l’impresa e il lavoro per tutti».