Mercatone uno, oggi nuovo tavolo di crisi al Ministero

Anche la Regione Veneto con la propria unità di crisi ha partecipato all'incontro di oggi a Roma. La priorità resta la condizione dei 150 dipendenti dei punti vendita veneti.

mercatone uno

Riflettori accessi oggi a Roma sulla vicenda del Mercatone Uno, la catena di 55 punti
vendita (di cui quattro in Veneto) nel settore arredamento e casalinghi, in procedura
fallimentare. La condizione dei 1800 dipendenti (di cui 150 in Veneto) resta al centro dell’attenzione del tavolo ministeriale di crisi, che ha visto oggi la partecipazione dei tre nuovi commissari straordinari nominati dal Ministero, dopo le dimissioni dei precedenti la settimana scorsa. Presenti anche i rappresentanti del ministero stesso, dei sindacati e delle regioni dove hanno sede i punti vendita della catena.

La Regione Veneto, rappresentata dalla propria unità di crisi aziendale guidata da Mattia Losego, ha confermato attenzione e continuità rispetto agli impegni assunti nei due precedenti incontri in sede ministeriale di fine maggio, e in quello regionale di giugno. Nello specifico, l’attenzione regionale è rivolta agli ambiti occupazionali e alle relative misure di sostegno al reddito, alle condizioni di difficoltà dei fornitori e dei consumatori e agli aspetti di possibile rilancio commerciale del compendio aziendale.