E-commerce, alleanza tra i Giovani di Confagricoltura e “Ad un metro”

Piergiovanni Ferrarese, presidente dei Giovani di Confagricoltura Verona, presenta l'alleanza con la piattaforma web Ad un metro.

Amarone della Valpolicella Classico affinato in botte 20 anni di Villa Spinosa, Riso Vialone Nano Igp Le Colombare, il pregiato Recioto della Valpolicella Classico Brigaldara, il fresco Lugana e il Bardolino di Sei Terre, il pregiato Zafferano Zorzaff pronto all’uso in confezioni ricercate, formaggi, primi piatti, arrosti, verdure e dolci dell’Agriturismo Corte San Mattia. Sono questi i prodotti dell’eccellenza enogastronomica veronese, ai quali se ne aggiungeranno presto molti altri, che potranno agevolmente giungere sulle tavole dei veronesi e degli italiani grazie a un accordo tra i Giovani di Confagricoltura Verona e l’agenzia veronese Webmotion, creatrice del progetto Ad un metro.

L’intesa prevede la possibilità per le aziende agricole dei Giovani di Confagricoltura Verona di usufruire gratuitamente del sistema e-commerce della piattaforma, che consentirà di facilitare la ricezione e la gestione degli ordini. «Dopo il successo del portale online Ad un metro, lanciato dall’agenzia veronese Webmotion – afferma Piergiovanni Ferrarese, presidente dei Giovani di Confagricoltura Verona – ho valutato assieme alla mia giunta che questo fosse il partner giusto per instaurare un proficuo progetto che portasse molte nostre aziende a aderire a questa iniziativa».

«In questo momento difficile, scaturito dall’emergenza coronavirus, dobbiamo trovare risposte concrete per sostenere le nostre imprese. Le vendite online oggi rappresentano un’opportunità non solo per produrre reddito, ma anche per far conoscere sempre più il nostro territorio, dalla città alla Valpolicella e al lago di Garda, assieme ai nostri prodotti, vere e proprie eccellenze del Made in Italy».

Webmotion è stata definita la web agency “anti-Amazon”. La sua filosofia è, infatti, quella di mettere a disposizione una piattaforma di e-commerce, gratuitamente, anche delle piccole realtà commerciali e delle piccole botteghe che non ne hanno mai fatto uso. Un sistema semplice, efficace e semplice da usare che sta incontrando un grande successo in questo momento particolare, dato che, per il timore del contagio, sono sempre più i veronesi che fanno ricorso agli acquisti on line e alla consegna a domicilio.

«Ringraziamo l’agenzia per l’opportunità offerta alle nostre aziende – conclude Ferrarese -. Al termine di questa tempesta affronteremo anche in termine di didattica sempre più l’argomento e-commerce, approfondendo temi come l’attivazione e la gestione delle piattaforme, al fine di poter sempre più innovare i processi di vendita e l’apertura a nuovi canali di vendita per le nostre imprese agricole».