Dopo l’emergenza Coronavirus, ripartono i corsi di Confartigianato

Bosco: «La formazione a distanza rimarrà, ma le relazioni interpersonali sono importanti. Prima del lockdown avevamo lanciato anche il nuovo portale dedicato alla formazione»

Valeria Bosco - Segretario Confartigianato Imprese Verona

Dopo una lunga chiusura imposta dall’emergenza Coronavirus, ripartono i corsi di formazione in aula e in presenza promossi da Confartigianato Imprese Verona, nel puntuale rispetto dei protocolli di sicurezza per il contenimento della diffusione del contagio da Covid-19.

Un ambito, quella della formazione aziendale e dei lavoratori, duramente colpito dal lockdown e che per UPA Servizi, l’Ente di formazione dell’Associazione artigiana scaligera, ha significato bloccare tutto fin dai primi giorni, azzerando i processi di crescita delle aziende.
“Ricordo come fosse oggi la comunicazione che il 23 febbraio abbiamo inviato ai partecipanti già iscritti ai corsi e a tutti gli associati – spiega Valeria Bosco, Segretario di Confartigianato Imprese Verona e Direttore di UPA Servizi –, con la quale abbiamo dovuto chiedere comprensione per il disagio, chiudendo a tempo indeterminato le porte delle aule della nostra sede. E’ stata dura, soprattutto per le imprese, bloccate nella possibilità di crescere, rimanere competitive e investire in contenuti”.

Basti pensare che tra marzo a giugno 2019, Confartigianato erogò 655 ore di formazione diretta, per un totale di 691 corsisti, mentre nello stesso periodo di quest’anno i numeri sono crollati a zero. “Abbiamo recuperato nelle prime settimane di giugno – continua Bosco –, con i corsi on-line, per un totale di 168 ore di formazione per 126 corsisti. Ovviamente, non conteggiamo appuntamenti formativi, informativi e webinar gratuiti che durante la fase più dura del lockdown abbiamo liberamente messo a disposizione delle imprese, rimanendo loro vicini e, perché no, accelerando l’utilizzo della formazione a distanza, che certamente ci ha dato grandi soddisfazioni in questi mesi e che rimarrà come un’opzione supplementare nella nostra offerta formativa in alcuni ambiti. Ma riteniamo importante tornare in aula perché le relazioni interpersonali sono fondamentali; i corsisti hanno l’opportunità di vivere l’Associazione come casa loro, dove trovare informazioni, supporto e spunti; il desiderio di tornare alla vita pre-Covid è grande e l’accesso alle nuove tecnologie e a connessioni performanti non è ancora a disposizione di tutti”.

A partire da oggi, lunedì 29 giugno, le aule della sede di Confartigianato torneranno ad animarsi. “Abbiamo pronto un ricco calendario di proposte – spiega Valeria Bosco – con ben 60 corsi già programmati da qui a ottobre, che abbiamo tarato anche in base alle richieste pervenuteci dalle aziende, concentrate negli ambiti della sicurezza per i lavoratori e nell’utilizzo di attrezzature. Tra l’altro, proprio poco prima dell’esplosione dell’emergenza sanitaria, avevamo messo on-line il nuovo sito formazione.confartigianato.verona.it, interamente dedicato al settore e alle nostre proposte formative: un passo importante, che ci permette di canalizzare in maniera chiara ed univoca gli interessati ai corsi verso un portale che, oltre alla formazione obbligatoria, mette in primo piano la crescita degli imprenditori, dei lavoratori e anche di chiunque abbia bisogno di nuove competenze per trovare lavoro o per migliorare quello che svolgono. Consiglio di consultarlo con regolarità”.

“I corsi di formazione – chiarisce il Segretario della Confartigianato scaligera – implicano la condivisione di uno stesso ambiente: per questo motivo, per garantire lo svolgimento delle attività formative nel pieno rispetto della salute e sicurezza, sia degli operatori sia degli utenti, abbiamo attuato un protocollo di sicurezza aziendale contenente misure organizzative, di prevenzione e protezione, nonché regole per l’utenza ai fini del contenimento della diffusione del contagio”.

Importante anche il risultato ottenuto con il mantenimento del sostegno alle spese per la formazione da parte della bilateralità artigiana, “che permette alle imprese – conclude Bosco –, di tagliare in maniera consistente i costi di partecipazione ai corsi, sia per l’imprenditore sia per i dipendenti”.

Per ogni informazione e per il calendario dei corsi è a disposizione il sito formazione.confartigianato.verona.it, oppure è possibile contattare l’Associazione: tel. 0459211555, info@confartigianato.verona.it.