Crac BpVi: chiesti 10 anni per Zonin

Il pubblico ministero di Vicenza Luigi Salvadori ha chiesto ieri una condanna a 10 anni di reclusione per l'ex presidente della Banca popolare di Vicenza, Gianni Zonin.

Crac BpVi Gianni Zonin

Nuovo capitolo per la vicenda del crac BpVi. Il pubblico ministero di Vicenza Luigi Salvadori ha chiesto ieri una condanna a 10 anni di reclusione per l’ex presidente della Banca popolare di Vicenza, Gianni Zonin, al termine del processo per il crac dell’istituto e il conseguente azzeramento dei titoli in mano a quasi 120mila risparmiatori.

LEGGI ANCHE: Zaia: «Senza misure a gennaio non ne veniamo fuori»

Quanto agli altri imputati, le richieste sono state di 8 anni e 6 mesi per gli ex vide dg Emanuele Giustini e Paolo Marin, di 8 anni e 2 mesi per l’ex consigliere Gianmarco Zigliotto, e 8 anni per l’ex vice dg Andrea Piazzetta. (Ansa)

LEGGI ANCHE: Medici e infermieri veronesi a Zaia: «Servono misure severe, siamo al limite»