Convegno BCC: «Performance investimenti sostenibili migliori dei tradizionali»

Gli “investimenti sostenibili” hanno registrato, negli ultimi cinque anni, performance sempre superiori a quelli degli indici azionari tradizionali. E questo mentre si è assistito, nel 2018, a un andamento negativo di tutti i mercati. È una delle indicazioni date da Fabio Cappa, senior account manager di Raiffesen Capital Management, all’incontro dedicato a “Mercati finanziari in bilico tra crescita e rallentamento” promosso dalla Banca di Verona in collaborazione con Bcc Risparmio&Previdenza. L’incontro si è svolto nei giorni scorsi a Villa Brasavola De Massa, in Piazza Cittadella a Verona.

Dopo l’intervento introduttivo di Valentino Trainotti, direttore generale di Banca di Verona, Cappa ha evidenziato come il 2018 sia stato un “annus horribilis” per i mercati: circa il 90% delle asset class hanno fatto registrare rendimenti negativi. Si tratta di un evento che non si era registrato nemmeno in corrispondenza di gravi eventi come la grande recessione del 1929, le guerre mondiali, la bolla delle dot.com e il fallimento della banca americana Lehman Brothers.

Cappa ha rilevato ancora che dopo circa 10 anni di rialzi consecutivi dei mercati azionari il 2018 si è concluso con un brusco ridimensionamento di tutti gli indici azionari mentre nel comparto obbligazionario solo i bond dei paesi “maturi” sono riusciti a portare a casa un rendimento positivo.

In questo contesto, Cappa ha analizzato il tema degli “investimenti sostenibili”, evidenziando come negli ultimi 5 anni – con il mercato che ha avuto rialzisti, laterali e ribassisti – gli indici azionari sostenibili come SRI (dall’inglese Sustainable and Responsible Investment) e ESG (Environmental, Social, Governance) hanno sempre registrato performance migliori rispetto agli indici azionari tradizionali. In sostanza, quindi, remunerano meglio il risparmio le attività legate all’investimento responsabile e che perseguono gli obiettivi tipici della gestione finanziaria tenendo in considerazione aspetti di natura ambientale, sociale e di governance.

L’inizio del 2019 vede un deciso recupero di quasi tutte le asset class. Cappa si è soffermato ad analizzare in particolare il valore espresso dai comparti corporate bond Europa, High Yield Europa e azionario Mid Cap Europa.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.