Come sta il lavoro a Verona?

Alla luce della nuova Bussola di Veneto Lavoro, Emiliano Galati di Felsa Cisl fornisce una panoramica sul mondo del lavoro a Verona: situazione contrattuale, settori più in crisi e numero di posti di lavoro.

lavoro smartworking economia bussola lavoro grafici

di Emiliano Galati (Felsa Cisl)

Nel mese di gennaio abbiamo riscontrato un leggero miglioramento del mercato del lavoro scaligero: il saldo occupazionale segna 6.081 posizioni di lavoro dipendente. Rispetto allo stesso mese del 2020 le posizioni di lavoro subordinato erano 5.622 (al contrario il saldo nel 2019 raggiungeva la cifra di 6.504 unità). Così recita l’ultima Bussola di Veneto Lavoro. Insomma, una flebile luce in fondo al tunnel anche se la strada rimane lunga e tortuosa.

A livello contrattuale la situazione è decisamente condizionata dalla normativa del Governo Conte 2; il contratto a tempo indeterminato nella nostra provincia resiste soprattutto grazie al combinato disposto del blocco dei licenziamenti ad oggi fino al 31 marzo e della proroga dell’utilizzo della cassa integrazione.

Se osserviamo i settori professionali tra quelli più in difficoltà ci sono turismo, commercio, moda e occhialeria. Quello turistico mostra i segni più evidenti della crisi economica, nel solo mese di gennaio un calo del 79% e negativo anche il dato delle assunzioni: 14.800 posti di lavoro in meno nel 2020.

 Nel commercio i posti di lavoro in meno rispetto all’anno scorso sono 1.400. Al contrario i settori che evidenziano un aumento sia della produttività sia delle assunzioni sono quello delle costruzioni, dell’agricoltura, del terziario avanzato e dei servizi informatici.

In definitiva difficile fornire un quadro esaustivo della perdita dei posti di lavoro subita dall’economia veronese per due motivi. Il primo l’informazione sulle ore di cassa integrazione autorizzate non può ancora essere depurata da quelle non utilizzate: infatti il dato del cosiddetto tiraggio effettivo non è disponibile. Il secondo motivo è la dimensione politica in quanto si è appena insediato il Governo Draghi che avrà un potere decisionale determinante sull’impatto della crisi in corso.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM