Cgia: in 7 anni -29,9% di prestiti alle imprese venete

È in frenata la contrazione dei prestiti bancari alle imprese venete, che nell’ultimo anno sono diminuiti di 653 milioni di euro (-0,9%) ma che negli ultimi sette sono diminuiti del 29,9%, pari a 30,1 miliardi di euro.

Lo rivela un’analisi compiuta dalla Cgia di Mestre sui dati della Banca d’Italia. Una contrazione, secondo la Cgia “smisurata, soprattutto nei confronti delle piccole realtà produttive che, tradizionalmente più solvibili delle medie e delle grandi imprese, sono state le più penalizzate”.

“Con meno disponibilità di risorse finanziarie – commenta il coordinatore dell’Ufficio studi Cgia, Paolo Zabeo – non è da escludere che molte Pmi si siano rivolte a forme di approvvigionamento del credito illegali, controllate anche nel Veneto da organizzazioni criminali di stampo mafioso“. (Ansa)