Approvato il bilancio 2020 di Veronamercato

In occasione dell'Assemblea dei Soci tenutasi ieri mattina presso la sede di Veronamercato, è stato approvato il Bilancio 2020.

CdA Veronamercato
Il CdA di Veronamercato: da sinistra il consigliere Jacopo Montresor, il presidente Michele Bertucco, il consigliere Elisabetta Molon e il direttore Paolo Merci

Veronamercato è la società di gestione del Centro agroalimentare di interesse nazionale di Verona. Il Bilancio dell’Esercizio 2020 approvato dall’Assemblea dei Soci all’unanimità presenta un utile netto di 179.227 euro, migliorativo rispetto ai valori del budget e della semestrale 2020 così come anche rispetto alle risultanze del Piano Economico Finanziario della Società che sarà eventualmente oggetto di revisione nei prossimi mesi, qualora si rendessero necessari provvedimenti a seguito della nota emergenza Covid-19.

Leggi anche: Mauro Mazza in visita a Veronamercato

Punti di forza sono la location, nell’interporto Quadrante Europa, e l’organizzazione interna col vantaggio strutturale degli immobili tutti in banchina, così da rendere la logistica estremamente veloce, economica e competitiva nei confronti delle strutture concorrenti.

La Società ha adottato un sistema di gestione integrato qualità, ambiente e sicurezza e ha ottenuto il prestigioso riconoscimento della certificazione secondo le norme rispettivamente EN ISO 9001:2015, UNI EN ISO 14001:2015, UNI ISO 37001:2016 e UNI ISO 45001:2018. È stato inoltre attribuito il rating di legalità pari a due stelle ++.

Proseguono gli investimenti e la promozione all’estero

I recenti investimenti realizzati dalla Società per circa quattro milioni di euro, riferiti sia agli immobili, con particolare riferimento alle migliorie apportate all’edificio ortofrutta, sia ai sistemi di regolamentazione dei flussi di traffico e di videosorveglianza, hanno comportato e comporteranno un significativo miglioramento delle condizioni generali lavorative degli utenti e di sicurezza nei luoghi di lavoro.

È allo studio un piano di sviluppo strutturale che prevede un ulteriore ammodernamento del Mercato Ortofrutticolo e delle strutture di logistica facendo riferimento al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza in procinto di essere varato dal Governo. Il tutto coordinato dalla Rete Italmercati alla quale Veronamercato partecipa dal gennaio 2016. Non meno importanti gli investimenti programmati, sempre in ambito Italmercati, in tema di digitalizzazione per quanto attiene tracciabilità delle merci, osservatorio crediti e e-commerce b2b.

Veronamercato presidente direttore
Il presidente di Veronamercato Michele Bertucco e il direttore Paolo Merci

La fattibilità di tale piano è resa certamente più agevole dal fatto che il noto contenzioso avviato dagli operatori del mercato nel maggio 2015 si è definitivamente chiuso a febbraio 2021 con estinzione del procedimento per rinuncia della parta attrice. 

In campo promozionale va evidenziata la tradizionale partecipazione della Società a Fruit Logistica di Berlino avvenuta per l’ultima volta a febbraio 2020, unitamente a 13 ditte co-espositrici e almeno altre trenta imprese locali, con il caratteristico stand rappresentante il balcone di Giulietta e con il catering realizzato con prodotti del territorio veronese. 

La partecipazione alle fiere si è quindi interrotta sino ai nostri giorni causa emergenza Covid. Si prevede possa riprendere a settembre con Macfrut a Rimini e a ottobre con Fruit Attraction a Madrid.

LEGGI LE ULTIME NEWS DI ECONOMIA

Veronamercato e l’emergenza da Covid-19

Il primo pensiero è di solidarietà nei confronti di tutte le persone che hanno sofferto e stanno soffrendo in conseguenza dell’epidemia.

Ciò premesso, va tenuto in grande considerazione il ruolo fondamentale e strategico del Centro agroalimentare di Verona e con esso, in generale, il sistema distributivo dei Mercati nazionali, nel garantire alla popolazione il necessario rifornimento delle merci.

Il servizio pubblico essenziale di Veronamercato è stato pubblicizzato attraverso i media locali con uno spot particolarmente incisivo per fornire ai cittadini una corretta informazione in ordine ai benefici che comporta il consumo dei prodotti ortofrutticoli ed ittici freschi.

Protagonisti assoluti gli imprenditori agricoli, commerciali, di servizi distributivi e logistici, la Grande distribuzione locale, i negozi e tutti quei soggetti economici, grossisti e dettaglianti, che hanno garantito la consegna dei prodotti anche a domicilio, in qualche caso costretti per necessità a convertire la propria attività rimasta priva di sbocco per la chiusura di alberghi, ristoranti, mense scolastiche.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM