Al via la quinta edizione della fiera del vaping

Tutto pronto per Vapitaly, da sabato 18 a lunedì 20 maggio, nei padiglioni 11 e 12 di Veronafiere. Attese oltre 20mila persone tra operatori e appassionati.

Tutto pronto per la quinta edizione di Vapitaly. La Fiera Internazionale del vaping e della sigaretta elettronica è in programma da sabato 18 a lunedì 20 maggio, nei padiglioni 11 e 12 di Veronafiere. Tre giorni di manifestazione alla quale sono attese oltre 20mila persone, tra operatori ed appassionati delle e-cig e dei liquidi da svapare.

In pochi anni, Vapitaly è diventato la più importante fiera italiana del comparto e una delle maggiori a livello internazionale. Quest’anno, partecipano a Vapitaly 193 espositori, per una manifestazione che si estende su oltre 16mila metri quadrati. Dal 2017, Vapitaly gode della qualifica di “Fiera Internazionale”, attribuito dalla Regione Veneto. Confermato il format delle precedenti edizioni. Sabato 18 e domenica 19 l’accesso è pensato per far conoscere a vapers e appassionati le novità proposte al mercato dalle aziende. Lunedì 20, invece, la fiera è riservata agli operatori del settore. Per entrambe le giornate l’ingresso è consentito solo ai maggiorenni.

«Quasi la metà delle aziende presenti – analizza Mosè Giacomello, presidente di Vapitaly – partecipa a Vapitaly per la prima volta. Questo dimostra la grande vitalità di un settore che appare in netta ripresa rispetto agli anni passati, ma anche l’importanza della manifestazione. In più, Vapitaly si conferma come appuntamento di dialogo e di confronto tra aziende, commercianti e consumatori, senza perdere l’identità di fiera in grado di proporre novità e tendenze per appassionati e vapers».

«Vapitaly – ha detto Maurizio Danese, presidente di Veronafiere – è diventato in poche edizioni l’evento di riferimento in Europa per il mondo delle e-cig che soltanto in Italia conta 1,5 milioni di utilizzatori, 2.500 punti vendita, 10mila addetti e un giro d’affari di circa 800 milioni di euro. Veronafiere, come partner della rassegna, continuerà a supportarne la crescita, anche grazie ai nuovi investimenti e ai progetti di sviluppo legati al nostro piano industriale al 2022».

Durante la manifestazione sarà presentata e sostenuta la campagna europea “Vaping is NOT tobacco” (Il vaping non è tabacco). L’iniziativa ha come obiettivo quello di arrivare a definire una regolamentazione sul vaping a livello europeo che riconosca le differenze, in termini di effetti sulla salute pubblica, tra il vaping ed il tabacco. Si tratta di una petizione online promossa da un Comitato di Cittadini provenienti da vari Paesi dell’Unione. Autorevoli ricerche scientifiche, infatti, hanno dimostrato che il vaping è significativamente meno rischioso per la salute umana rispetto al fumo.

Per l’edizione di quest’anno Vapitaly propone altre due importanti novità: la Modders Arena e Gameitaly. La Modders Arena è un’area  interamente dedicata alle creazioni originali degli artigiani del vaping, conosciuti in gergo come Modders. Un’area per richiamare l’attenzione degli appassionati della sigaretta elettronica, sempre alla ricerca di prodotti unici, pregiati e ricercati. Gameitaly, invece, propone sfide di videogaming con la possibilità di giocare con i titoli più amati.

Tra sabato e domenica, saranno presenti a Vapitaly volti noti e alcuni tra i più importanti influencer del mondo vaping. Sabato, calcherà il Vapitaly Stage Vincenzo Giannatempo, in arte Wender, deejay e voce nota della radiofonia italiana, mentre al pomeriggio è atteso in fiera il rapper Mondo Marcio. La showgirl e perfomer Aryfashion, invece, sarà la voce di Vapitaly sabato e domenica.