Adiconsum, Cecchinato: «Attenzione al rischio di emarginazione digitale»

Davide Cecchinato, Presidente Adiconsum Verona, racconta come è cambiato in questi mesi il lavoro dell’Associazione e lancia un campanello d’allarme per l’aumentare delle truffe informatiche e il rischio di emarginazione, soprattutto per i più anziani, a causa del forte implemento del digitale.

Adiconsum, associazione di difesa del consumatore fondata dalla CISL e operativa a Verona dal 1998, tutela i cittadini nelle controversie contro le società energetiche, le banche, le assicurazioni, la pubblica amministrazione, in tutte quelle evenienze in cui ci siano delle difficoltà relative a una controversia. 

Attivi anche dal punto di vista della tutela collettiva, soprattutto nell’ultimo periodo hanno messo in campo forti azioni di sensibilizzazione, informazione ed educazione del consumatore perché il consumatore informato e ben conscio dei suoi diritti è la miglior difesa che può essere messa in campo.

«Negli ultimi tempi il nostro lavoro è cambiato di molto – racconta Davide Cecchinato, Presidente Adiconsum Veronaed è cambiata anche la tipologia di utenza che si rivolge all’associazione. Mentre prima vedevamo consumatori con problemi generali di consumo, ultimamente notiamo che si rivolgono alla nostra associazione i piccoli professionisti che hanno difficoltà anche di tipo economico e tentano di capire come poterle risolvere». 

Oltre ai professionisti, la pandemia ha intaccato ulteriormente anche soggetti che già vivevano in situazioni di difficoltà e che sono entrate ancora di più in sofferenza con il budget familiare. 

«Ci sono gli strumenti legislativi che possono essere in campo per ovviare a questi problemi – spiega Cecchinato di Adicunsum –, ma noi puntiamo anche molto sull’informazione e l’educazione del consumatore, tramite iniziative come quella che abbiamo avviato con Caritas sull’utilizzo delle risorse e sul monitoraggio delle utenze domestiche e la redazione del bilancio familiare. Saper costruire il bilancio familiare è un ottimo strumento per evitare il sovra indebitamento».

Attenzione alle controversie legate al web

Il futuro, a partire dal 2021 ormai prossimo, sarà un periodo di transizione dove tutti i cambiamenti, spesso vorticosi, che stiamo vivendo avranno un loro prosieguo. Da parte di Adicunsum c’è massima allerta per le controversie legate alle digitalizzazione e all’utilizzo del web.


«Già adesso notiamo un aumento delle truffe relative ad internet, soprattutto quando sono coinvolti i servizi bancari, quindi clonazione di bancomat, carte di credito, prelievi legittimi ma anche disposizioni di bonifici non autorizzati da parte di terzi. C’è poi anche tutto il tema legato all’accesso a questa tipologia di servizi, soprattutto per le generazioni più attempate. Gli anziani sono in grande difficoltà già ora ma con la forte implementazione di questi strumenti informatici lo saranno ancora di più; non ne conoscono appieno l’utilizzo e il rischio è quello di una sorta di emarginazione digitale, verso la quale naturalmente è necessario intervenire».