La Nave di San Fermo, mercoledì l’incontro con l’autrice

Mercoledì 13 febbraio alle 18, al ristorante Vecio Macello del quartiere Filippini, si terrà la presentazione del libro edito da Stimmgraf “La Nave di San Fermo. Storia e immagini dall’ultimo restauro”. Scritto dalla giornalista e storica dell’arte Erika Prandi, il libro raccoglie fotografie ravvicinate del soffitto ligneo a carena di nave rovesciata e documenta i procedimenti di restauro eseguiti sullo stesso.

Il volume rappresenta il primo tentativo di raccogliere in modo organico ogni informazione riguardante tale manufatto, cercando di tracciare la storia del soffitto raccontandone i limiti temporali e gli artisti coinvolti. Il manufatto è considerato un unicum nella storia dell’arte mondiale per la sua complessa struttura architettonica e la ricca pinacoteca di busti – ben 416 – di santi in esso conservata, ad oggi la più antica e completa di Verona.

Tre le sezioni del testo: la prima racconta la storia della chiesa e del mirabile soffitto. La seconda affronta il tema del restauro conservativo condotto sul manufatto, in particolare nel tratto oggetto di visite guidate. Curiosità e domande sull’opera d’arte sono raccolte infine nell’ultima sezione.

Nelle intenzione dell’autrice il libro vuole creare una pubblicazione snella e facilmente comprensibile anche ai non addetti ai lavori. Il libro è patrocinato dal Vicariato per la Cultura, l’Università e il Sociale della Diocesi di Verona, dalla parrocchia di San Fermo, dal Comune di Verona e dall’associazione Chiese Vive.

Dialogherà con l’autrice il giornalista collaboratore de L’Arena Marco Cerpelloni. Al termine della presentazione sarà offerto un piccolo aperitivo.