Trasportatore di legname si incastra nel sottopasso in via Bernini Buri

Un trasportatore di legname guidava ad alta velocità a San Michele Extra ma ha finito per incastrarsi in un sottopasso, dal momento che il carico ne superava l'altezza: è successo poche ore fa in via Bernini Buri. L'uomo è stato caricato dai soccorsi, intervenuti subito sul posto insieme ai vigili del fuoco, in una barella per tutti gli accertamenti su eventuali effetti del contraccolpo.

È successo poche ore fa, in un sottopasso in via Bernini Buri a San Michele Extra: il conducente del camion stava guidando ad alta velocità, ma l’altezza del carico che trasportava era più alto di quella del sottopasso, così l’uomo si è incastrato con il mezzo bloccando il traffico e rovesciando parte del legname in mezzo alla carreggiata.

Il conducente del mezzo pesante era rimasto imprigionato nella cabina del proprio camion. A causa dell’urto tra la gru e il sovrappasso della ferrovia, il camion che trasportava legna da ardere si è incastrato nel manufatto in cemento armato soprastante la carreggiata. La situazione si è presentata decisamente delicata per l’autista, rimasto chiuso in uno spazio angusto nella cabina di guida schiacciata contro la struttura del ponte. Una volta messo in sicurezza il camion con l’ausilio dell’autogrù, l’uomo è stato raggiunto con l’autoscala ed estratto, rimuovendo alcune parti della cabina; la persona, cosciente e collaborante, è stata affidata alle cure dei sanitari. Durante le operazioni più delicate, durate circa 1 ora e mezza, il traffico ferroviario è stato bloccato. L’intervento ha impegnato 3 squadre e 10 unità.

Il traffico è ora tornato regolare, grazie all’intervento dei vigili del fuoco, e l’uomo è stato accompagnato dagli operatori giunti in soccorso per tutti gli accertamenti sanitari necessari.