Stefano Casali: «Puntiamo a diventare leader del mercato green»

Stefano Casali, neo presidente Gruppo AGSM-AIM fa luce sulle finalità e i focus della nuova multiutility nata dalla fusione di Verona e Vicenza: gli imperativi chiave sono planning aziendale all'avanguardia, innovazione e green energy

Le bollette sono in aumento così come il costo dell’energia: con il nuovo aggiornamento trimestrale di Arera, a partire dal prossimo aprile, i consumi saranno soggetti a un ulteriore rialzi.

Ne abbiamo parlato con Stefano Casali, neopresidente Gruppo AGSM-AIM nato dalla fusione delle due aziende dando vita alla multiutility veneta.

Una fusione importante quella di AGSM e AIM, qual è la vostra mission?

 Verona e Vicenza con la loro fusione hanno creato una rete importantissima, un gruppo che si colloca, per fatturato, tra i 150 più importanti d’Italia e il settimo nel territorio scaligero. Si è creata la quinta multiutilty per fatturato e importanza a livello nazionale, un decisivo punto di riferimento per qualità e possibilità di crescita. Due realtà che potranno crescere ancora, insieme: due grandi tradizioni che guardano al futuro con forza per migliorare i servizi offerti ai cittadini. Il nostro piano aziendale prevede 600milioni di investimento con dei target economico-finanziari importanti. Puntiamo al green. Un planning con delle basi solido grazie a una fusione che pone delle solide basi: essendo più forti possiamo investire. L’investimento e le nuove opportunità, insieme alle tecnologie, permettono di diventare leader del mercato. Benefici, innovazione e green energy sono gli imperativi chiave.  

Qual è stato l’iter di questa nomina importante e come l’ha accolta?

È stata una richiesta totalmente inaspettata, una proposta arrivata dai due soci ovvero i sindaci delle città di Verona e Vicenza. Dopo un’attenta riflessione da parte mia e, vista la qualità dei membri del mio CDA e grazie al decisivo supporto dell’amministratore delegato, l’ingegner Quaglino, noto specialista del settore, ho maturato l’idea che questa squadra avesse le carte in regola per svolgere un ottimo lavoro: un team di alta professionalità che guarda al futuro in ottica di crescita aziendale. Il consiglio di amministrazione si distingue per competenze, storia ed esperienza. Insieme a un impegno indefesso, sono le caratteristiche che ci permetteranno di dare il meglio per questa nuova azienda. Lo merita.

Leggi anche: Agsm-Aim, Stefano Casali in visita negli uffici di Vicenza

Quali sono i vostri obiettivi per il futuro?

 «Continueremo a investire nell’energia salubre dell’idroelettrico di cui siamo ai primi posti da diversi anni. Abbiamo stilato un piano industriale da 600milioni di euro da qui al 2024 con diverse finalità: portare benefici, innovazione e una crescita esponenziale della nostra capacità di produrre energia da fonti rinnovabili. Già oggi, il gruppo, produce per il 30% energia rinnovabile: un punto di partenza perché il nostro obiettivo è arrivare a una produzione totale di energia green. Inoltre, stiamo valutando investimento sull’eolico e il fotovoltaico di nuova generazione. In questi tre settori siamo tra le aziende maggiormente all’avanguardia. In merito al geotermico, non ci precludiamo nulla perché siamo sempre aperti a nuove soluzioni concernenti la green energy»

Ca’ del Bue è un tema caldo che, ultimamente, sta generando diverse polemiche: è possibile che diventi un centro di produzione di bio carburante?

Ad oggi è escluso a livello di legge che Ca’ del Bue possa diventare un inceneritore -sottolinea Casali-. Per questa zona abbiamo sul tavolo solo ipotesi che siano rispettose di ogni normativa, all’avanguardia di certificazioni di salubrità e tecnologia. Stiamo tessendo un confronto fruttuoso con Legambiente regionale, l’associazione più rappresentativa per la salvaguardia del territorio. Di concerto è aperta la tavola rotonda con la Regione e la commissione tecnica per portare avanti un iter di lavoro fatto di diversi step mantenendo come focus il rispetto dell’ambiente e dei cittadini.  

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM