Speciale Coronavirus, l’intervista al sindaco di Dolcè Massimiliano Adamoli

Il sindaco di Dolcè Massimiliano Adamoli ci ha spiegato come il Comune, fortunatamente poco colpito dal virus, sta gestendo l'emergenza.

«I cittadini hanno risposto molto bene alle misure, le stanno rispettando con cura. Noi siamo un comune piccolo, di 2600 abitanti, e devo veramente dire che tutti stanno rimanendo a casa: la settimana scorsa ho percorso più volte tutto il territorio comunale sia per motivi istituzionali sia per la distribuzione delle mascherine insieme alla Protezione Civile, che sta facendo un lavoro egregio, e devo dire che non ho mai trovato una persona in giro per la strada, perciò direi che come amministrazione siamo molto soddisfatti».

«Ci teniamo in contatto tra sindaci più volte al giorno – ha continuato il sindaco – con delle videoconferenze, per essere sempre aggiornati sulle normative. Per fortuna nel nostro Comune non ci sono molti casi di Coronavirus, sono poche le persone in quarantena fiduciaria a Dolcè».

«Voglio concludere ricordando che stiamo lavorando tutti in smart working, in collaborazione anche con la minoranza, che ha dimostrato consapevolezza e ci sta dando una mano a gestire l’emergenza».