Mortali: «Siamo pronti a scendere in campo, qualunque sia la data»

Tema del giorno di questo mercoledì dedicato allo sport la squadra del Verona Rugby. Insieme a Michele Mortali, giocatore, tracciamo insieme un profilo del team.

La giornalista Giorgia Preti ha intervistato Michele Mortali, giocatore del Verona Rugby nei ruoli di mediano d’apertura o estremo, che ci ha raccontato come è organizzata la squadra.

«I giocatori di rugby si dividono in due macrocategorie: quelli un po’ più formosi fisicamente si occupano della mischia, del lavoro più fisico appunto, mentre gli altri, tra cui io, gestiamo il pallone, le chiamate e le fasi più “veloci” del gioco».

Per quanto riguarda il campionato: «Tornare sul campo dopo oltre un anno di stop è molto dura, è stato difficile allenarsi senza avere un focus ben preciso di quando avremmo potuto ripartire. Ma noi abbiamo continuato ad allenarci con costanza, siamo sempre alla ricerca della forma fisica migliore perché vogliamo farci trovare pronti qualunque sia la data d’inizio».

«Emotivamente parlando, con una data reale l’entusiasmo ci farebbe sentire ancora più pronti».

«Sono arrivati tanti nuovi giocatori quest’anno, quello che è mancato è stato il fuori campo: la pizza, la birra insieme a loro per permetterci di costruire un legame ancora più forte. Però comunque la possibilità di allenarci e far palestra insieme ha aiutato molto. Non vediamo l’ora di scendere in campo, perché è anche lì che si sistemano tante dinamiche della squadra».