Sono presenti sul territorio 7 giorni su 7, 24 ore su 24. Solo nel 2018 hanno svolto oltre cinquemila ore di presidio sanitario in 265 manifestazioni. Sono i volontari della Croce Bianca Pav Onlus, che a fine mese spegnerà ben 40 candeline. Un traguardo importante per una realtà che presta servizio quotidianamente a tutta la cittadinanza veronese sin dal 1979 e che conta di farlo per molti anni ancora, come ci ha spiegato il presidente Pier Luigi Verga.

Nel dettaglio, Croce Bianca – al cui interno lavorano anche 11 dipendenti – ha effettuato complessivamente 7mila trasporti sanitari in convenzione con l’Ulss 9 scaligera e l’Azienda ospedaliero universitaria di Verona, per le quali copre, tra le altre cose, il servizio di Trasporto Neonatale e il Trasporto equipe ed organi. In questi campi, le ore di volontariato sono state circa 25mila solo nel 2018. E oltre 300 sono i volontari che giorno dopo giorno si prendono cura dei pazienti e che si prestano alla formazione delle nuove leve della croce bianca durante le 42mila ore dei corsi organizzati ogni sei mesi non solo a coloro che vogliono intraprendere questa “carriera” nel sociale, ma anche ai privati e ai più piccini.

Croce Bianca è inoltre attiva e riconosciuta anche come Nucleo Operativo Sanitario della Protezione Civile, pronto ad attivarsi con le squadre reperibili 24 ore tutto l’anno su tutto il territorio Nazionale ed è certificata con il marchio etico di trasparenza delle associazioni di volontariato Merita Fiducia e fa parte della rete Universo, che riunisce le principali realtà di primo e pronto intervento del territorio cittadino e provinciale. Una mission impegnativa che necessita di continuo bisogno di mezzi e risorse che non sempre i contributi pubblici riescono a coprire. Da qui, la decisione di partire con una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi che sta coinvolgendo le realtà imprenditoriali e commerciali del territorio, toccando città e provincia. Con un obiettivo ambizioso: l’acquisto di una nuova ambulanza, attrezzata anche per il trasporto neonatale

Per il momento sono sette le ambulanze attrezzate, un’automedica e un fuoristrada a comporre il parco mezzi fuori dalla sede del’associazione in piazza Bacanal. A bordo, pronti per partire, persone che hanno fatto dell’altruismo uno stile di vita. Per festeggiare insieme, a fine agosto l’associazione organizzerà un evento in piazza San Zeno.