Governo, Tosato: «O si chiude la crisi subito o si va alle elezioni»

Il senatore leghista Paolo Tosato è intervenuto su Radio Adige Tv per commentare la crisi di Governo che si è aperta ieri sera per mano di Italia Viva.

Con l’apertura della crisi di Governo, iniziata ieri sera con le dimissioni delle due ministre di Italia Viva, si sta cercando di capire quali saranno i prossimi passi da affrontare per ristabilire un equilibrio nell’esecutivo, che in queste ore è stato scosso da un forte terremoto. Il centrodestra chiede elezioni anticipate, mentre il Pd e il M5S conferma la propria fedeltà al premier Conte. A farci un commento della situazione è stato il senatore leghista, Paolo Tosato.

«Io credo che non si tratti di una crisi di natura politica, sui temi da portare avanti, ma piuttosto una sfida a poker tra Conte e Renzi, che sono venuti a questo scontro per motivi personali. – ha detto Tosato – Io spero che la crisi si chiuda rapidamente: o si forma rapidamente un governo o si va alle elezioni rapidamente. Siamo in una fase delicatissima dal punto di vista sanitario, ma ci permette comunque di poter arrivare al voto in primavera in tranquillità».

Sulle elezioni anticipate: «La nostra richiesta è questa. Sappiamo che non è la strada più probabile in questo momento e qualora le forze che hanno determinato la crisi hanno la voglia di ricompattarsi devono farlo in fretta. Devono dire chiaramente se sono in grado di andare avanti o se sono al capolinea oppure se è necessario ricorrere al voto dei cittadini. Sono gli elettori che scelgono. È vero che abbiamo un sistema elettorale che non determina necessaria una maggioranza, ma è vero che i sondaggi dimostrerebbero che in questo momento c’è voglia di cambiare e il centrodestra è unito in questa e potrebbe avere i numeri per governare autonomamente».

«Conte si è dimostrato molto abile e ambizioso e credo proseguirà con un proprio percorso politico formando un proprio soggetto a rimorchio o a traino del M5S. Saranno gli elettori a decidere se è stato all’altezza della situazione. – ha concluso Tosato – A nostro avviso, purtroppo, non lo è stato, soprattutto nella gestione dei ristori alle imprese. C’è troppa sofferenza nel Paese e l’incertezza delle misure di questi mesi, secondo me dimostra che il governo non è stato all’altezza della gestione dell’emergenza».