Si sta svolgendo in queste ore la 57° assemblea generale di Apindustria Confimi Verona presso la Fiera scaligera. Il presidente Renato Della Bella, con tono provocatorio, ha invitato i presenti a fare squadra per riportare Verona ai vertici dell’economia.

L’assemblea, dal titolo “Protagonisti uniti e consapevoli. Determiniamo il nostro futuro”, ruoterà intorno a specifiche tematiche, tra cui: la città di Verona nel panorama economico italiano e internazionale.

Per l’economia scaligera, infatti, il primo semestre del 2019 è stato in generale un periodo di sostanziale tenuta rispetto all’anno precedente, ma i segnali per il semestre in corso sono meno nitidi.

In prospettiva futura sono quindi tre, secondo Apindustria Confimi Verona, gli aspetti su cui investire perché il capoluogo veronese possa continuare a ricoprire un ruolo strategico: le infrastrutture; la legalità: tematica che affronterà l’ex magistrato Gherardo Colombo nella relazione “La legalità e il rispetto delle regole”; infine la formazione, a partire dalla riflessione del sociologo Umberto Galimberti dal titolo “La condizione giovanile nell’età del nichilismo”.