Avevano picchiato e rapinato un ristoratore, arrestati in due

Sono stati arrestati i due malviventi che nell'ottobre 2020 avevano picchiato e derubato un ristoratore di Peschiera del Garda. I due erano riusciti a sottrargli 25mila euro. Stamattina i carabinieri, dopo essere risaliti alla vettura usata dai criminali, li hanno arrestati.

Questa mattina il personale della Compagnia Carabinieri di Peschiera del Garda, coadiuvato dalla Compagnia d’Intervento Operativo del 4° Btg. “Veneto” di Mestre, ha dato esecuzione a due provvedimenti di custodia cautelare in carcere, emessi da GIP del Tribunale di Verona, nei confronti di due pregiudicati 40enni, di etnia rom domiciliati in un campo nomadi di Isola Rizza, responsabili di una rapina aggravata.

L’Attività investigativa convenzionalmente denominata “Mida’s”, dal nome del locale gestito dalla vittima, ha preso le mosse dalla rapina commessa nei confronti di un ristoratore di Peschiera la notte dell’11 ottobre 2020. In quel contesto l’uomo, come denunciato ai Carabinieri, mentre stava salendo sulla sua auto dopo l’orario di chiusura, è stato aggredito da due sconosciuti che, dopo averlo malmenato con un oggetto contundente, gli hanno sottratto la borsa contenente l’intero incasso degli ultimi tre giorni, equivalente a circa 25.000 euro.

La rapidità degli accertamenti ha condotto gli investigatori ad individuare il veicolo con il quale era stata compiuta la rapina, in uso ad uno degli autori ed al quale erano state sostituite le targhe, chiudendo, in breve, il cerchio intorno ai responsabili che sono stati arrestati su ordine dell’autorità giudiziaria scaligera. Gli arrestati sono stati condotti nella Casa Circondariale di Montorio in attesa dell’interrogatorio di garanzia.