Sabato a Negrar, convegno sulle malattie dell'intestino

NEGRAR (VERONA) – Andrà in scena sabato 19 ottobre alle ore 10:00 il convegno "Una testimonianza per la vita", organizzato dalla delegazione veronese di A.M.I.C.I, (Associazione Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino) presso la sala convegni Fratello Francesco Perez dell’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar.

Si tratta di un evento realizzato in collaborazione con il reparto di gastroenterologia, Centro Malattie Intestinali, per raccontare alcune testimonianze di vita quotidiana e di convivenza con questi disagi. Interverranno inoltre Anna Leso, assessore ai Servizi Sociali e Pari Opportunità del Comune di Verona, Erica Previtali, direttore responsabile di Informamici e Nadia Lippa, Presidente provinciale dell’associazione AMICI onlus. L’evento sarà moderato da Camilla Madinelli, giornalista dell’Arena, e vedrà anche la partecipazione dei Sonohra.

L’associazione A.M.I.C.I.
è costituita da diverse delegazioni disseminate su tutto il territorio nazionale.
Presente a Verona dal 2005, sotto la direzione della signora Nadia Lippa, si trova presso il Centro Formazione Solidarietà dell’Ospedale Sacro Cuore-Don Calabria di Negrar, dove riunisce i pazienti affetti dal morbo di Crohn e da colite ulcerosa.
Lo scopo dell’associazione è quello di dare sostegno a tutti coloro che sono colpiti da queste patologie, per aiutarli a superare le difficoltà che si trovano ad affrontare quotidianamente. Spesso infatti, a causa della scarsa informazione da parte dei medici di base, la diagnosi della malattia non è sempre immediata (in media occorrono 5 anni) e la persona che ne è colpita passa molto tempo in preda ad inutili sofferenze, con il rischio di subire ulteriori peggioramenti e danni irreparabili alla propria salute. Per questo A.M.I.C.I. organizza periodicamente degli incontri con degli esperti al fine di fornire maggiori informazioni non solo ai medici, ma anche ai pazienti che si trovano a convivere con queste patologie.

<italic>LOCANDINA EVENTO IN ALLEGATO ALLA NEWS</italic>

La Redazione