Presentata a Porta Vescovo la prima colonnina Sos

Il Sindaco di Verona Flavio Tosi e l’assessore alla Mobilità Enrico Corsi hanno presentato ufficialmente questa mattina, nei giardini esterni di Porta Vescovo, la prima delle 13 colonnine Sos dedicate alla sicurezza urbana, che saranno dislocate sul territorio cittadino entro i primi mesi del 2011. Presente il Comandante della Polizia municipale Luigi Altamura.

Il progetto ha avuto un costo complessivo di circa 180 mila euro, 76 mila dei quali finanziati dalla Regione Veneto nell’ambito dei cofinanziamenti per la Sicurezza Locale. La colonnina Sos, attraverso un pulsante rosso, fornisce un contatto diretto con la centrale operativa della Polizia Municipale e, attraverso un pulsante verde, consente di chiamare un taxi aprendo un contatto con la centrale RadioTaxi di Verona. Presso la Centrale Operativa della Polizia municipale, in particolare, è stata allestita una postazione collegata al sistema, in grado di visualizzare le immagini e la comunicazione audio proveniente dalla colonnina chiamante, con la registrazione dei flussi video ed audio.

Tutte le colonnine saranno collegate alla Rete dei Servizi Territoriali realizzata da Agsm in fibra ottica ed attualmente già impiegata per le funzionalità e la gestione di tutti gli altri sistemi telematici: centralizzazione semaforica, pannelli a messaggio variabile, stazioni di misura del traffico, telecamere di videosorveglianza, varchi elettronici ZTL e corsie riservate.

“In tutte le colonnine – ha spiegato il Sindaco – è presente una telecamera integrata ed un’altra con un raggio più ampio che consente di inquadrare interamente l’area circostante e che fungerà anche da deterrente per quanti vogliano fare scherzi, effettuando chiamate senza una reale necessità. Le funzioni attualmente sono quella di ausilio nei casi di emergenza, di utilità sociale per il collegamento con Radiotaxi e al contempo scoraggerà i malintenzionati. Nonostante le scarse risorse dovute ai tagli della Finanziaria – ha concluso Tosi – l’Amministrazione comunale continua ad investire sulla sicurezza, una priorità per i cittadini.”

“Il sistema di colonnine – ha aggiunto Corsi – è stato progettato e realizzato dal Coordinamento Mobilità e Traffico e si inserisce nel più complesso ed articolato Sistema Integrato per la Gestione della Mobilità e della Sicurezza urbana gestito interamente dalla Centrale della Mobilità, appositamente attrezzata nella sede di Lungadige Galtarossa”.

“Le colonnine saranno installate in quelle che l’Amministrazione ha individuato come ‘zone calde’ del territorio – ha aggiunto Altamura – e potranno essere utilizzate dai cittadini esclusivamente in caso di emergenza e non per fornire informazioni; per le segnalazioni infatti restano validi gli altri numerosi canali di comunicazione messi a disposizione dal Comando”. Le altre colonnine Sos saranno installate in corso Porta Nuova (incrocio via dei Mutilati), piazzale XXV Aprile (Stazione Fs), piazza Arsenale(giardini), piazza San Zeno, piazzale Olimpia (Zona Stadio), piazza Isolo, largo San Nazaro, via Bassa (giardini), largo Stazione Vecchia (Parona), piazza Risorgimento (San Massimo), piazza del Popolo (San Michele), piazzale Scuro (Policlinico Borgo Roma).

La Redazione