Il futuro di Piazza Ederle illustrato a Grezzana

GREZZANA – In una Sala Bodenheim, non pienissima, si è tenuta mercoledì 18 dicembre, una delle serate più attese di questo fine anno per gli abitanti di Grezzana, ovvero quella indetta dal comune per la presentazione delle opere che saranno completate o attivate nel prossimo 2014.
L’attesa era tutta per i dettagli del rifacimento di Piazza Carlo Ederle, che a seguito della partecipazione del comune ad un bando regionale che prevede la riqualificazione dei centri urbani e il conseguente sostegno delle attività commerciali, ha ottenuto un finanziamento di 600mila Euro rendendo di fatto concreta la possibilità di riqualificazione nel prossimo anno. Un progetto portato avanti anche dalle amministrazioni precedenti. L’opera nel suo complesso è stata presentata dall’architetto Vittorio Cecchini ed è stata confermata con soddisfazione anche dal sindaco Mauro Fiorentini (presente in sala con tutta la giunta e lo staff dell’Ufficio Tecnico Comunale).

«Ci tengo a precisare» ha esordito il primo cittadino di Grezzana, «che si tratta di un intervento obbligato, in quanto il contributo regionale riguarda questo progetto che ha convinto la commissione. Si tratta di un contributo a fondo perduto a fronte di una spesa complessiva di 1milione di Euro (i restanti 400 mila saranno a carico del Comune, ndr), quindi l’amministrazione non verserà alcun interesse: dovrà solo rendicontare l’opera».
Sulla delibera si legge infatti che le opere finanziate dovranno "riguardare opere pubbliche di riqualificazione dei centri urbani, finalizzate a valorizzarne la capacità attrattiva e di servizio mediante il miglioramento dell’arredo urbano, l’aumento della disponibilità di aree verdi e di spazi pedonali e commerciali, la riduzione e gestione sostenibile del traffico urbano".
«Abbiamo deciso di puntare su questo intervento» ha continuato Fiorentini, «perché vogliamo anche incentivare il commercio, occasione di lavoro per molte nostre aziende. Questo progetto poi darà lavoro ad aziende, quindi occupazione per i lavoratori».

Nodo centrale della questione la decisione se rendere o meno pedonabile Piazza Carlo Ederle, togliendo di conseguenza i parcheggi (o parte di essi) e la viabilità. Il sindaco Fiorentini, a conclusione dell’illustrazione dell’opera, ha comunicato che «questa scelta si farà solo al termine degli incontri con i commercianti (il 13 gennaio prossimo) e con i residenti nella stessa Piazza».
Per le realtà affacciate su via Roma c’è molta attesa (soprattutto per quanto riguarda i parcheggi) e per i residenti di Piazza Carlo Ederle per capire quanto sarà salvaguardata la loro serenità.

Va sottolineato che durante la serata sono state presentate anche le rendicontazioni degli investimenti del Comune per i Servizi Sociali (anno 2012) e sono stati dati dei dettagli sia sulle asfaltature previste per il 2014, sia sugli interventi in corso e in fase di avvio tra cui la messa in sicurezza antisismica della Scuola Media di Grezzana, delle Scuole di Lugo e il rifacimento del muro di contenimento di Piazza Ballini (in parte crollato alcuni mesi fa).
Momento di confronto cittadini e amministrazione che alla fine si è rivelato molto interessante.

Alessandra Scolari