Un flash Mob contro la violenza di genere

<center>In allegato, la locandina dell’evento</center>

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, martedì 25 novembre si terrà a Verona il flash Mob “#MAIPIU’SOLE, #CONVOI”. L’iniziativa, con location in Piazza Brà, è promossa dai gruppi SPI Verona, UDU-Unione degli Universitari Verona e Rete degli Studenti Medi Verona, e si articolerà attraverso alcune tappe interattive per sensibilizzare le passanti ed i passanti sul tema della violenza di genere.

Dalle 10:30 alle 15:30 saranno riservati spazi per il ricordo delle vittime di femminicidio, nonché aree per la piena e libera espressione di ragazze e donne di ogni età.

Ad oggi, la nostra cultura è ancora intrisa di stereotipi duri a cadere, perciò un’iniziativa come questa si popone anzitutto di portare in piazza sogni, desideri, aspirazioni e miti da sfatare. Non mancherà altresì la pubblica lettura dei motivi per i quali le associazioni promotrici hanno deciso di sposare la causa femminista.

Alle 12.00, con replica alle 14.00, il "core" dell’evento con due flash mob “shock”.

Il titolo-lancio della giornata si articola nello slang dell’hashtag “#MAIPIU’SOLE e #CONVOI”. Le ragioni sono precise: il primo “cancelletto” rimanda al passaparola ed alla rete di reciproco ascolto che deve essere promossa fra le donne, mentre il secondo lancia un ponte fra l’universo maschile e quello femminile. La lotta alla violenza di genere, infatti, deve essere sostenuta nella sinergia compatta di entrambe le parti.

La Redazione