Salvata mano alla bimba, esemplare sanità veneta

VERONA – Una perfetta sinergia tra punti d’eccellenza della sanità veneta, come sottolineato da presidente della Regione Veneto Luca Zaia, ha permesso di portare felicemente a termine le operazioni di soccorso di una bimba di 2 anni di Oderzo, in provincia di Treviso, che domenica scorsa, a seguito di un incidente domestico avvenuto a causa di un tosaerba, si era ferita gravemente.

Grazie al Suem 118, ai primi soccorsi avvenuti all’Ospedale di Treviso e al successivo intervento nel reparto di chirurgia della mano di Verona, tra i migliori in Italia, le dita della bimba sono state salvate nonostante la gravità delle lesioni riportate.

Il presidente Zaia si è congratulato con tutti i soggetti coinvolti, e ha colto l’occasione per sottolineare l’efficienza delle operazioni di recupero e di assistenza delle varie equipe venete e di augurare alla piccola una pronta guarigione.

La Redazione