Regione: sì all’election day con Belluno il 22 ottobre

zaia

Il referendum per l’autonomia bellunese e quello veneto si terranno lo stesso giorno

Siglata oggi dal presidente della Regione e da quello della Provincia di Belluno, l’intesa tra le due istituzioni per la celebrazione del referendum consultivo per l’autonomia bellunese contestualmente a quello per l’autonomia del Veneto, nella data del 22 ottobre 2017.

Nel documento, la Regione accoglie la richiesta della Provincia di Belluno di svolgere la consultazione referendaria in un election day, e stabilisce, tra l’altro, che, pur in presenza di unicità di seggio, vi siano procedure separate per l’espressione del voto, con distinzione di schede, di liste degli elettori, di urne e di operazioni di scrutinio.

L’Intesa sottoscritta dalla Regione con il Ministero dell’Interno per la collaborazione tecnico amministrativa per il referendum regionale sarà valida anche per la consultazione referendaria provinciale, i cui oneri saranno sostenuti dall’Ente Provincia, che si impegna anche a rimborsare alla Regione la metà delle spese derivanti dagli adempimenti comuni e quelle che saranno rendicontate dalle Amministrazioni Comunali bellunesi.

La Provincia provvederà in proprio a predisporre e distribuire gli atti e gli stampati necessari alla consultazione: manifesti elettorali di indizione del referendum provinciale, cartoline di avviso per gli elettori residenti all’estero, schede di voto, di colore diverso da quelle del referendum regionale, liste di sezione degli elettori, verbali e allegati delle operazioni di voto, urne con etichette specifiche di colore diverso da quelle regionali, timbri di sezione numerati progressivamente.