Il premio Via Roma 33 prepara la sfida per tutti i fumettisti

Quarta edizione, quarto anno. Da un’idea di Franca Barbugianni ritorna il premio Via Roma 33 caffè dedicato quest’anno al fumetto. Il concorso, realizzato dalla collaborazione con la Sezione Veneto della Società Lettere Arti Scienze, e l’Associazione italiana di Cultura Classica del Centrum Latinitatis Europe sarà aperto esclusivamente ad autori, anche residenti all’estero, che presentino testi in lingua italiana.

La partecipazione, gratuita, prevede la presentazione di una storia a fumetti inedita e composta al massimo di 8 tavole in bianco e nero o a colori, rispettando il tema dell’edizione 2011. Il titolo sarà infatti <italic>L’audace volo di Icaro verso il sole</italic> rivisitato anche in chiave moderna, oppure nell’anno del centenario salgariano <italic>Il mito di Sandokan</italic>, anche questo con la possibilità di riadattamento all’attualità.

Gli elaborati, da inviare entro il 30 aprile 2011 (fede data su timbro postale) dovranno essere inviati in 8 copie senza nessuna indicazione. Una soltanto di queste in busta singola chiusa, recante all’interno il nome, cognome, indirizzo, numero di telefono e e-mail del concorrente/autore. Gli elaborati dovranno essere presentati in fotocopie o in stampe di buona qualità, di formato massimo 31×50 anche per chi usa software specifici. Non si accetteranno invii per posta elettronica, e ogni elaborato non sarà restituito.

<underline>Gli elaborati andranno inviati a:
</underline>Segreteria premio "Via Roma 33 Cafè"
Via Roma 33 – 37121 Verona

Il regolamento prevede una premiazione ai primi tre classificati, con 300€ al primo, diplomi al secondo e terzo, a giudizio insindacabile della giuria che sarà formata da professori universitari e alcuni degli ideatori del concorso.

Per informazioni dettagliate sul regolamento e sulle modalità di partecipazione <link=’http://www.viaroma33cafe.it’ class=’_blank’>www.viaroma33cafe.it</link> oppure all’indirizzo mail <mail=’mailto:info@viaroma33cafe.it’>info@viaroma33cafe.it</mail>

Matteo Bellamoli